CONDIVIDI

Le serie minori regalano sempre partite di calcio giocate fino all’ultimo secondo senza risparmiarsi mai. Gli episodi particolari escono fuori a pacchi, ogni settimana ci sono nuove sorprese in campo e fuori. In Serie D ad esempio c’è stato un cambio degno di essere raccontato. Si gioca un match tra il Ghiviborgo e il l’Albissola. Sfida tra toscani e liguri, fin qui fila tutto liscio. Come racconta Il Secolo XIX però, i problemi cominciano appena le squadre scendono in campo. I padroni di casa scelgono il completo nero, gli ospiti optano per i colori granata e lasciano le altre divise in magazzino. La differenza visiva non è lampante, magari l’Albissola avrebbe potuto indossare le maglie bianco e azzurre… Sarebbe stato certamente tutto più semplice.

Cambio obbligato

In tanti hanno avuto problemi a distinguere compagni ed avversari, ma chi è andato più in difficoltà è stato il daltonico Sancinito. A fine primo tempo chiede il cambio e spiega le sue difficoltà in campo: “Sono daltonico, non distinguevo più le maglie. Facevo fatica anche a non sbagliare i passaggi, rischiavo di rubare palla in pressing ai miei compagni di squadra. Non potevo continuare a giocare“. La Serie D continua a regalare emozioni forti e, per la cronaca, l’Albissola ha perso 1-0.