CONDIVIDI

Alessandro Florenzi, lo conosciamo tutti come il calciatore della Roma. Giusto?

D’ora in poi, dovremo cominciare a pensare a lui come attore/doppiatore. Già, perché nel pomeriggio di mercoledì si è dato all’arte del doppiaggio. Mestiere difficile, forse anche più del calciatore. Florenzi presterà la sua voce a Dribblo, uno dei personaggi del film di animazione ‘I Primitivi’ in uscita il prossimo febbraio. Il cast è di prim’ordine. Tra i doppiatori, infatti, troviamo anche Riccardo Scamarcio e Paola Cortellesi.

Cast d’altissimo livello

Alessandro Florenzi non è l’unico nome roboante. Anzi, si può dire che l’intero gruppo dei doppiatori sia composto da nomi d’un certo livello. Ci saranno Scamarcio e la Cortellesi, il bravissimo Corrado Guzzanti, Greg, Salvatore Esposito, reduce dal grande successo di ‘Gomorra 3’, e Chef Rubio. Insomma, un bel po’ di gente con una carriera abbastanza affermata nel mondo del cinema.

Come se la passa Florenzi?

Un inizio di stagione in cui non ha brillato particolarmente. All’inizio, Di Francesco non l’ha utilizzato molto. Poi, pian piano, ha cominciato a giocare sempre più. Il bilancio è di 14 partite e 1 gol (realizzato contro il Milan a San Siro) in campionato e 4 partite disputate in Champions League. Ultimamente, il giocatore ha anche rilasciato un’intervista a Sky Sport sul momento della Roma: “Passa tutto dal lavoro, troveremo con grande facilità il gol nelle prossime occasioni perché stiamo lavorando molto su tutti i punti di vista. In particolare stiamo dando molta importanza alla fase difensiva e si vede, ma sono convinto che miglioreremo anche in fase offensiva. La solidità difensiva parte dagli attaccanti, perché con il pressing ci aiutano a stare alti. Abbiamo secondo me una buona squadra per fare un buon campionato”.