CONDIVIDI

Marek Hamsik è entrato ormai di diritto nella storia della SSC Napoli. Con gli ultimi gol che ha messo a segno, ha superato persino il record di reti di Maradona posizionandosi a quota 116 gol. I tifosi napoletani pendono dalle sue labbra, anzi, dalle sue gambe. In città, gli hanno anche dedicato un ‘murales’ enorme:

 

Murales fantastico 💣💣 grazie ad artista @joritagoch ed ai cittadini di Quarto e soprattutto a te @costaantoniopina 😘😘😘 #sempreforzanapoli 💙 #17

Un post condiviso da @ marek_hamsik_17_official in data:

Addio cresta

L’agente di Marek Hamsik, intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli si è soffermato sull’importanza del ruolo che riveste Marek Hamsik in questo momento:

“È stato un anno importante per Marek, ha superato il record di Maradona ed è orgoglioso di questo. È una cosa che lo responsabilizza. Ora è felice perché si sta godendo il Napoli capolista. Adesso ha messo nel mirino anche il record di presenze del Napoli, è felice di tutti questi primati, ma lui gioca per la squadra e non per le soddisfazioni personali. Per il 2018 vuole lo scudetto in modo tale da dare una gioia incredibile ai tifosi, anche se è difficile perché c’è concorrenza. Ma se la squadra continua così, l’obiettivo può essere raggiunto. Qualora dovesse vincere lo scudetto, Marek sarebbe pronto a farsi un altro tatuaggio e a tagliarsi la cresta“.

Hamsik, futuro da dirigente?
“Futuro? Nel 2020 scade il contratto con il Napoli, di sicuro giocherà per altri cinque anni: può rinnovare, altrimenti non è da escludere una soluzione da dirigente del Napoli. Nuovo Hamsik? C’è Lukas Haraslin, che è attualmente infortunato: ha esordito in Serie A con il Parma, vedremo se ci sarà spazio per lui nel Napoli”.