CONDIVIDI

Ricordate Francelino Matuzalem? Se torniamo a parlare di lui, purtroppo, non lo facciamo per un evento positivo. Il calciatore ex Lazio e Genoa, oggi in Serie D al Monterosi, è stato infatti punito per aver schiaffeggiato la mano dell’arbitro e averlo ricoperto di insulti e offese.

L’accaduto

Il centrocampista è stato espulso nel derby tra Monterosi e Flaminia Civita Castellana, gara valevole per il girone G di Serie D. Matuzalem non ha gradito il provvedimento dell’arbitro e gli ha dato uno schiaffo alla mano con l’intento di fargli cadere il cartellino. Il Giudice Sportivo gli ha assegnato 3 mesi di squalifica. Ecco il comunicato: “Allontanato per intervento falloso nei confronti di un avversario, alla notifica del provvedimento disciplinare colpiva con uno schiaffo alla mano il Direttore di gara con l’intento di fargli cadere il cartellino mentre gli profferiva espressione offensiva e minacciosa“.

La reazione del club

Certo, l’episodio Matuzalem non fa bene al calcio. Non è un buon esempio per gli sportivi di oggi e per quelli che verranno. Questo è chiaro. Ma il club ha voluto comunque reagire alla pesante punizione con una nota sul proprio sito ufficiale: “Nella persona del Direttore Generale Luigi Conte, il Monterosi FC prende atto della sentenza del Giudice Sportivo il quale ha sospeso dai campi di gioco fino al prossimo 10 aprile il calciatore Francelino Matuzalem. Reputando il gesto compiuto scorretto ed in violazione del codice etico della Società , il Monterosi FC comunica che verrà inflitta una multa al proprio tesserato. Il Monterosi FC si riserva, altresì, di presentare ricorso avverso alla squalifica del calciatore, ritenendo, comunque, la sanzione inflitta al calciatore sproporzionata rispetto alla realtà dei fatti accaduti“.