CONDIVIDI

Non starà vivendo un momento sereno il portiere della Lazio, Federico Marchetti. Ormai è fuori rosa da un bel po’ di tempo e, adesso, con l’arriva di Caceres in squadra ha dovuto fare i conti con una nuova imbarazzante situazione. Il nuovo arrivato, infatti, ha scelto come numero di maglia il 22, che è proprio quello del portiere.

Addio Marchetti?

La Lazio non ha badato alle formalità nel lasciare la maglia al neo-acquisto. Ormai, Marchetti sembra sempre più ai margini della squadra, insieme a Perea e Djordjevic. Il portiere andrà in scadenza di contratto nel prossimo giugno, ed è dunque destinato a lasciare Roma nella prossima estate e magari ad accettare una delle due proposte arrivate da Juventus e Milan che sembrano molto interessate a lui.

L’arrivo di Caceres

Ovvio che Caceres non abbia alcuna responsabilità su quanto accaduto tra Marchetti e la società biancoceleste. Quella della maglia numero 22 è stato solo una richiesta del giocatore. Richiesta esaudita, certo, ma niente di più. Oggi, il difensore ex Juve ed Hellas ha tenuto la conferenza stampa di presentazione. Queste le sue parole: “Ringrazio il Verona per avermi fatto ritrovare. Quest’occasione per me rappresenta un rilancio, sto bene fisicamente e sono approdato in una squadra che vanta una buona classifica. Ho intenzione di dare il massimo e di mettermi a disposizione di Simone Inzaghi”.

Capitolo derby

“Il passato è il passato, ora mi sto concentrando sul presente – ha concluso Caceres – Ho vinto tanto in carriera, ma ora voglio contribuire alla causa laziale. Darò una mano al mister ed alla squadra, ovunque sarò schierato. Il derby? L’ho vissuto da spettatore, mi sembra molto caldo. Quando lo giocherò lo potrò vivere sulla mia pelle”.