CONDIVIDI

Ryan Giggs è il nuovo tecnico del Galles, ormai è ufficiale. Ha un contratto che lo legherà alla Nazionale per quattro anni. L’ex calciatore del Manchester United ha coronato un sogno. Tuttavia, ciò che più fa rumore dall’Inghilterra sono le parole rilasciate dal padre in un’intervista al Sun: “Dovrei essere il papà più orgoglioso del mondo, ma mi vergogno di lui, non riesco neanche a nominarlo, sostiene il sessantaduenne, si è messo al primo posto e si interessa solamente a come appare in televisione e al suo nuovo hotel di lusso a Manchester. In tv non riesco più nemmeno a guardalo, e lo stesso vale per tutta la famiglia”.

Perché quest’astio?

Insomma, di motivi per cui padre e figlio non vanno d’accordo ce ne sono a bizzeffe. Tuttavia, per arrivare a rilasciare certe dichiarazione ce ne vuole. Nel ricercare il motivo di questo profondo astio, si potrebbe partire dallo scandalo che vide coinvolto l’ex Manchester United nel 2011. Prima il tradimento della moglie con la starlet del “Big Brother” (il Grande Fratello inglese) Imogen Thomas. Poi la relazione segreta, e durata ben 8 anni, con Natasha, nientemeno che la moglie del fratello.

Il papà continua: “È mio figlio, e mi viene da piangere a pensare che la mia famiglia non lo rispetti da fratello maggiore avrebbe dovuto essere protettivo con lui, non pugnalarlo. Lo ha ingannato nel peggior modo possibile e non è abbastanza uomo da scusarsi per quello cha ha fatto”.