CONDIVIDI

Manuel Martinez Segura, giovane calciatore del CEF El Verger, l’ha fatta davvero grossa. Quasi un mese fa protestò contro la decisione dell’arbitro riguardante la concessione dei minuti di recupero e gli rifilò un pugno alla schiena. Il direttore di gara è finito in ospedale, il bollettino medico riportava addirittura un ictus, causato dal colpo del giocatore. La Federazione ha finalmente deciso la squalifica da impartire al calciatore, a dir poco esemplare.

Il provvedimento

Segura, riferisce il media valenciano Levante, dovrà star fuori per 80 partite. Due intere stagioni da squalificafo, ma il calciatore non sembra consapevole del suo pessimo gesto. Sui social ha preso in giro la sanzione, insultando l’arbitro e accusando la Federazione di essere corrotta. Pesante squalifica ma non solo: l’arbitro lo ha denunciato per aggressione e adesso rischia gravi conseguenze legali.