CONDIVIDI

La maggior parte dei tifosi italiani conoscono la MLS soltanto perché ci gioca un certo Sebastian Giovinco. Tuttavia, negli Stati Uniti d’America, il calcio sta cominciando a diventare uno degli sport più seguiti. Tant’è che il campionato presto si espanderà e dal 2020 ci sarà una squadra anche a Miami, dove verrà costruito un nuovo stadio per il calcio.

L’annuncio è stato dato dal ‘commissioner’ della lega Don Garber nel corso di una conferenza stampa. Conferenza a cui ha preso parte anche l’ex stella del Manchester Utd, David Beckham. Il campione, che adesso può vantare un conto in banca abbastanza ricco, è uno dei proprietari del nuovo team.

MANCHESTER, ENGLAND – DECEMBER 26: Zlatan Ibrahimovic of Manchester United looks on during the Premier League match between Manchester United and Burnley at Old Trafford on December 26, 2017 in Manchester, England. (Photo by Alex Livesey/Getty Images)

L’invito ad Ibrahimovic

Lo storico numero 7 del Manchester ha risposto a varie domande dei giornalisti presenti. Ad un certo punto, però, si è parlato anche di Zlatan Ibrahimovic: “È difficile parlare di un giocatore che fa parte di un club che amo ma se Zlatan, o altri giocatori del suo livello, arrivassero in MLS potrebbero dare valore alla Lega. Spero che un giorno, presto o tardi, arrivi qui in Mls. Ma al momento è felice allo United e sono felice che stia lì”.

L’attaccante svedese, nonostante l’età che avanza, farebbe brillare gli occhi a chiunque. In un campionato giovane come la MLS, poi, assumerebbe sicuramente un ruolo da star. Il suo valore aggiunto, in questo caso, sarebbe l’esperienza. Chissà, magari un giorno…