CONDIVIDI

Frasi razziste assurde, inaccettabili per i tempi in cui siamo. Arrivano, purtroppo, dal Regno Unito. A pronunciare quella frase è stato Tony Henry, Director of Player Recruitment del West Ham, rivolgendosi ad alcuni colleghi che gli proponevano calciatori di origine africane. “Non vogliamo più giocatori africani, sono bravi, ma creano problemi”, il Ds avrebbe pronunciato queste parole. Parole che non possono essere tollerate e, pertanto, il club inglese ha preso seri provvedimenti. Il West Ham, infatti, questa mattina ha pubblicato una nota ufficiale sul proprio sito comunicando la sospensione del direttore sportivo.

La nota ufficiale del club

Al West Ham c’è anche il nostro Ogbonna, che si sarà sicuramente sentito offeso (anche se indirettamente) da quelle parole. Il club ha annunciato “un’indagine completa e approfondita sulla vicenda”, aggiungendo che “non tollera alcun tipo di discriminazione e ha agito rapidamente per la gravità delle parole”.

Nella nostra famiglia – conclude – indipendentemente da sesso, età, razza, religione e orientamento sessuale, tutti sono benvenuti e ben accolti. Il club non farà ulteriori commenti fino a quando l’inchiesta non sarà conclusa”.

Il provvedimento è abbastanza serio. E’ tutto provvisorio, però, perché ancora non si ha la certezza del fatto che il Ds abbia pronunciato davvero quelle parole. Appunto per questo è stata avviata un’inchiesta. Per ora, la società rimarrà in silenzio, ma sicuramente arriveranno ulteriori aggiornamenti.