CONDIVIDI

Julio Cesar è rimasto nel cuore dei tifosi interisti: assoluto protagonista del triplete e numero uno di tanti altri successi. Dopo l’addio all’Inter, il portiere ha indossato la maglia del QPR prima di trasferirsi al Benfica. Il ritiro non sembra ancora la soluzione più gradita, ecco dunque un ritorno alle origini: il brasiliano ha firmato con il suo Flamengo. Il club di Rio de Janeiro lo ha cresciuto e lanciato nel calcio dei professionisti, prima di essere acquistato proprio dall’Inter nel 2005. Un trasferimento che non ha messo tutti d’accordo: i tifosi saranno entusiasti, ma la moglie Susana Werner non ha apprezzato la sua scelta.

Lo sfogo

Un contratto di tre mesi ad una cifra simbolica prima del ritiro definitivo. Un’operazione da calcio romantico, terminare la carriera nel club a cui si deve tanto, forse tutto. Sua moglie Susana però, madre dei due figli, ha annunciato che non accompagnerà Julio Cesar in Brasile. La Werner resterà in Portogallo e su Instagram spiega il motivo di questa separazione: “Non voglio che si speculi su questa situazione, vi spiego perché non accompagnerò Julio in Brasile e non sarò sugli spalti per il suo match d’addio. I miei figli sono la cosa più importante per me e non posso lasciarli qui. Era il sogno di mio marito e sono felice per lui, meno per la distanza che ci separerà. Sono triste, ma ci tengo a dire che Julio è sempre stato un uomo fantastico, ottimo padre e marito. Gli uomini però sono egoisti“.