CONDIVIDI

Elisabetta Galimi è una giovane bellezza italiana: modella, attrice, giornalista nata nell’ambiente di Sportitalia, presentatrice televisiva. In passato è stata a lungo la fidanzata del Cholito Simeone, attaccante attualmente alla Fiorentina ed ex Genoa. Una coppia di bellezze, ma che presto si è detta addio. La decisione è stata presa dalla showgirl, una ragazza ben consapevole di ciò che vuole nella vita. L’attaccante della Fiorentina, acerrima rivale della Juventus, non avrebbe certo gradito uno scatto con la maglia bianconera.

Nuovo amore

Al cuore non si comanda, così come affermato dalla stessa Elisabetta Galimi quando ha annunciato la nuova relazione ai microfoni di 361 Magazine: “E’ stata una scintilla improvvisa, ma incontrastabile“.

Il suo nuovo compagno è un giovane scrittore, all’esordio con il proprio romanzo “La sfera di Glasbal”. Alessandro Lucino ha conquistato la bellissima ragazza con il cervello, non bastavano più i muscoli del Cholito: “Altro che calciatori o sportivi vari, col loro fisico scolpito, quello che ti seduce, che scatena le farfalline dell’amore nello stomaco è la testa. Diciamolo forte e chiaro. Siamo molto complici. In tutto. Soprattutto in cucina, dove uniamo la fantasia a una sana alimentazione. E non solo in cucina… Un intellettuale è un esteta, ma vuole qualcosa in più. E’ un uomo completo, vuole il tuo cuore. Io spesso in casa sto con larghi pigiamoni. Ma questo non smorza certo la scintilla di chi ha sensibilità, fantasia e intelligenza per andare ben oltre ciò che indossi“.

Carriera in ascesa

La ciliegina sulla torta per questo periodo più che felice della sua vita non poteva che essere il successo lavorativo. La Galimi è fiera di poter contare soltanto sulle proprie forze, non ha bisogno di essere la fidanzata di una celebrità: “Penso al futuro godendomi il presente, che, lasciamelo dire, è roseo. Progetti ce ne sono, anche con network importanti. E, cosa che mi fa molto piacere, vi sono possibilità interessanti anche in format culturali o di informazione, oltre che di sport. Sto allargando i miei interessi e, anche in questo, la presenza di Alessandro è stata da stimolo vincente“.