CONDIVIDI

Quanti di voi ricordano le gesta del bulgaro Valeri Bojinov? Ultimamente, ha firmato per il Rijeka, club croato che si è ritrovato anche il Milan come avversario in Europa League.

Ormai ha trentuno anni, ma ancora tanta tanta voglia di giocare. Infatti, dopo essersi svincolato dal Losanna ha trovato un accordo con il nuovo club per continuare a macinare metri di campo. Bojinov ha appena firmato un contratto fino a giugno (meno di 5 mesi) ma con una clausola che garantisce il rinnovo per altri due anni al raggiungimento di determinati obiettivi. Per Bojinov, questa sarà la 14esima maglia da indossare.

La carriera del bulgaro Valeri

All’età di dodici anni si fa già notare nelle giovanili di Malta. Tant’è che lo nota proprio Pantaleo Corvino che se lo porta con sé al Lecce. E’ lì che fa l’esordio in Serie A quando ha ancora 15 anni. Poi passa alla Fiorentina, ma ben presto arrivò Luca Toni che lo oscurò un po’ troppo e così preferì passare ad un’altra squadra. Niente poco di meno che la Juventus, quella della Serie B che ha bisogno di ricominciare ed allargare la rosa.

Alla Juve non ci rimarrà molto, dopo un anno infatti prepara le valigie e si trasferisce al Manchester City. Poi torna in Serie A per giocare col Parma. Dopodiché sei mesi allo Sporting Lisbona ed altri sei al Lecce. Stesso periodo di tempo con il Verona e il Vicenza. Per un paio di mesi torna allo Sporting, poi torna in patria e si comporta bene con il Levski Sofia. Un anno con la Ternana e uno con il Partizan Belgrado, prima di finire in Cina, altri sei mesi, con il Meizhou Kejia. Dopo il Losanna, il Rijeka, per una carriera lunga e con quattordici maglie diverse.