CONDIVIDI

Le Olimpiadi invernali di PyeongChang sono cominciate, gli atleti azzurri non vogliono più essere soltanto comparse. L’obiettivo di questa edizione è affermarsi come protagonista, portando a casa la doppia cifra del medagliere. Traguardo ambizioso, da inseguire dopo le zero medaglie portate a casa nell’edizione di Sochi. Quello è stato il risultato peggiore della recente storia italiana: mai capitato dal 1980. L’esordio di Arianna Fontana e Martina Valcepina è ottimo: qualificate per i quarti di finale di short track femminili.

Italy’s Arianna Fontana (L), Hungary’s Andrea Keszler and Netherlands’ Suzanne Schulting (R) take part in the women’s 500m short track speed skating heat event during the Pyeongchang 2018 Winter Olympic Games, at the Gangneung Ice Arena in Gangneung on February 10, 2018. / AFP PHOTO / ARIS MESSINIS (Photo credit should read ARIS MESSINIS/AFP/Getty Images)

Eliminata la Peretti

Arianna Fontana ha dominato la propria batteria, tutto facile dopo la caduta di due avversarie. L’atleta ha ottenuto il quarto tempo totale, un tempo meno prestigioso quello della Valcepina. Il traguardo minimo era però quello della qualificazione, non raggiunto da Lucia Peretti. Un ultimo posto che brucia, ma avrà modo di rifarsi nella staffetta a quattro con Arianna Fontana, Cecilia Maffei e Martina Valcepina. Martedì ci sarà il rush finale per le medaglie del singolo.