CONDIVIDI

Le Olimpiadi invernali di PyeongChang proseguono tra qualificazioni e finali. Ieri c’è stato l’ottimo esordio di Fontana Valcepina, qualificate per i quarti di finale di short track femminili. L’Italia voleva dimenticare il pessimo risultato della scorsa edizione di Sochi, un incubo terminato con zero medaglie portate a casa. La selezione azzurra ha già fatto meglio, scacciando le previsioni più buie: oggi è arrivata infatti la prima medaglia per l’Italia. Il bronzo di Dominick Windisch nella 10 km sprint del biathlon è una straordinaria partenza.

Italy’s Dominik Windisch competes during the 2017 IBU World Championships Biathlon mixed relay race in Hochfilzen on February 09, 2017. / AFP / FRANCK FIFE (Photo credit should read FRANCK FIFE/AFP/Getty Images)

Rimonta pazzesca

Windisch ha sorpreso tutti, non partendo assolutamente tra i favoriti per la vittoria della gara. Il biatleta ha colpito 9 bersagli su 10, battendo tutti nello sci di fondo con una rimonta pazzesca
e finendo ad appena sette secondi dall’oro tedesco Arnd Peiffer e dietro al ceco Michal Krcmar. Per il biathlon italiano si questa è la quinta medaglia nella storia delle Olimpiadi invernali. Quattro anni fa a Sochi Dominik era arrivato undicesimo nella stessa disciplina e grazie a questo bronzo, potrà partire terzo nella gara d’inseguimento. Le possiblità di una nuova medaglia sono concrete, l’Italia intanto si congratula con l’atleta di Brunico. La speranza è quella di vedere ancora tanti azzurri salire sul podio, gareggiando da protagonisti come non succede ormai da tantissimo tempo.