CONDIVIDI

Era già da ottobre che l’accordo tra Milan e Adidas si era rotto. Così, il club milanese si è guardato intorno. Da quei giorni ne è passato di tempo. Oggi, finalmente, è arrivato l’annuncio ufficiale relativo al nuovo marchio per le divise rossonere: sarà Puma a produrle. Il nuovo contratto partirà dal 1° luglio di quest’anno.

Contratto lunghissimo

Il club rossonero comunica di aver raggiunto un accordo per “una partnership pluriennale” senza fornire troppe informazioni sulla durata. Il rapporto con Adidas era ormai ridotto ai minimi termini da quando la multinazionale tedesca aveva esercitato il diritto di rinegoziare le condizioni nei sei mesi successivi al cambio di proprietà. Così, non è stato più possibile parlare di cifre e le parti non si sono venute incontro. Ovviamente, Milan e Puma non hanno ancora divulgato informazioni sulle cifre.

La soddisfazione di Fassone

“Esprimo particolare soddisfazione per l’annuncio di questa partnership con Puma, a cui siamo legati da reciproca stima e comune passione per i valori dello sport e del calcio. È un importantissimo brand internazionale, a cui saremo legati nelle prossime stagioni in un percorso strategico con l’auspicio e l’obiettivo di tagliare insieme nuovi e straordinari traguardi, fuori e dentro il campo”, dichiara l’ad del Milan. In effetti, nel portafoglio di club Puma ci sono Borussia Dortmund e Arsenal. Per non parlare della Nazionali di calcio.

Anche Gulden si ritiene soddisfatto: “Siamo molto orgogliosi di questa partnership. È uno dei club di maggior successo nella storia del calcio con un ampio seguito in tutto il mondo ed il team e i suoi fan mostrano il vero spirito del calcio. A mio avviso quella dei rossoneri è una delle maglie più iconiche del calcio”.