CONDIVIDI

Felipe Anderson ha colto l’occasione per tornare tra i titolari inamovibili di Simone Inzaghi. Lazio-FCSB è stata una partita quasi celebrativa per lui. Il mister gli ha dato l’opportunità di scendere in campo dal 1′ contro la Steaua e ciò non accadeva dal 31 gennaio, giorno del match di Coppa Italia contro il Milan. Il brasiliano riparte dagli alti e bassi che aveva regalato alla squadra ultimamente. Quella situazione altalenante che ormai non faceva comodo più a nessuno, anzi. E’ tornato in attacco, in quel ruolo che gli calza a pennello e che purtroppo ha dovuto abbandonare a inizio stagione. Evidentemente, il ragazzo non ha voluto lasciarsi sfuggire l’occasione e ha dato il meglio di sé.

Gol ed assist

Prima l’assist per il gol di Ciro Immobile, poi il gol. Ha combatutto con tutte le forze fino all’ultimo. Fino a quando il mister non l’ha richiamato in panchina al 74′ per fare spazio a Caicedo e, soprattutto, perché aveva qualche risentimento muscolare. Le immagini non ci fanno pensare a nulla di grave. Il gol, di straordinaria fattura, arriva dopo una lunga galoppata. La piazza nell’angolino basso alla destra del portiere che non può nulla. L’altra galoppata l’ha portato all’assist vincente per Immobile. Insomma, un Felipe Anderson completamente ritrovato, che scende come un regalo dal cielo per la Lazio di Simone Inzaghi.

Soprattutto, però, per i vari fantallenatori che ci hanno scommesso al momento dell’asta a gennaio. In tanti ci avranno puntato più di qualche centinaio di fantamilioni e, adesso, vederlo lì in panchina ogni volta era un colpo al cuore. Stando alle condizioni mentali, il ragazzo sembra esserci. Tuttavia, al momento della sostituzione, ha accusato un dolore alla coscia. Il mister, così, l’ha richiamato in panchina. Cosa fare, quindi, per la prossima giornata di fantacalcio?