CONDIVIDI

Il Napoli ieri sera ha esibito una prova di forza alla Sardegna Arena vincendo in trasferta per 5-0 sul Cagliari. Una manita in cui hanno trovato tutti la via del gol: Callejon, Mertens, il capitano Hamsik, Insigne e nel finale Mario Rui. Lo slovacco allunga nella classifica dei marcatori all time della storia azzurra, raggiungendo 119 gol. L’esterno napoletano invece ha trovato finalmente la rete che ha sbloccato il suo 2018, caratterizzato finora “solo” di ottime prestazioni e preziosi assist. Il gol mancava anche al terzino ex Roma, ormai un titolare a tutti gli effetti: il portoghese è cresciuto molto ed è riuscito a non far rimpiangere il doppio infortunio di Faouzi Ghoulam. I quattro tenori partenopei avevano segnato tutti nello stesso match di Serie A soltanto un’altra volta: Sampdoria-Napoli del 28 maggio 2017. Questa vittoria non è come le altre, accolta dal prezioso +4 in classifica sulla Juve e dalla neve a Napoli.

Napoli’s Slovakian midfielder Marek Hamsik (L) and Napoli’s Italian striker Lorenzo Insigne applaud supporters at the end of the Italian Serie A football match SSC Napoli vs Hellas Verona FC at the San Paolo Stadium in Naples on January 6, 2018. / AFP PHOTO / CARLO HERMANN (Photo credit should read CARLO HERMANN/AFP/Getty Images)

Cornice inedita

Questa mattina la neve a Napoli ha sorpreso tutti in città. I fiocchi caduti nella giornata di ieri erano pochi e delocalizzati, mentre il gelo di oggi ha coinvolto tutto il capologo partenopeo. All’improvviso, infatti, le condizioni meteo sono peggiorate sensibilmente. La città, poco abituata, è corsa ai ripari: scuole chiuse, metropolitana e pullman sospesi, funicolari fuori uso. Sembra quasi il caos, ma non a Napoli. Nel capoluogo campano non ci si abbatte, il pensiero è piuttosto quello di festeggiare il primato in classifica e la grande vittoria di ieri sera. Lo sfondo bianco ed innevato è una cornice inedita da aggiungere ai panorami che Napoli sa regalare. Gli azzurri di Maurizio Sarri hanno la seconda media punti in Europa, dietro soltanto al Manchester City di Guardiola. 10 vittorie consecutive e miglior difesa del nostro campionato. Questa squadra ha unito un attacco stellare ad una difesa blindata. 26 trasferte senza sconfitta: l’ultima fu quella di Torino contro la Juventus. In città ci si riscalda con la passione e l’amore per questa squadra, c’è addirittura chi è sceso in strada per fare pupazzi di neve. Più che una vittoria di fine febbrario, sembra un trionfo di pieno inverno.