CONDIVIDI

Giornata di test in Qatar per la MotoGP. Tutto pronto sul circuito di Losail per l’ultima tre giorni di prove prima dell’inizio ufficiale del Mondiale 2018. Test che andranno avanti fino a stasera: i piloti infatti tra due settimane correranno su questa pista in una cornice notturna. L’intenzione è dunque quella di ricreare il più possibile l’atmosfera e le circostanze che dovranno affrontare nella prima apparizione della competizione iridata. La Honda di Marc Marquez ha sempre ottenuto ottimi tempi nei precedenti test: lo spagnolo sarà ancora l’avversario da battere. Candidato numero uno alla vittoria, già campione del mondo della classe 125 nel 2010, della Moto2 nel 2012 e della MotoGP nel 2013, 2014, 2016 e 2017. Un palmarès di tutto rispetto per un 25enne che ha esordito appena dieci anni fa. Andrea Dovizioso in sella alla sua Ducati vuole provare a conquistare la vittoria, al momento invece non sembra particolarmente favorita la Yamaha di Valentino Rossi.

BURI RAM, THAILAND – FEBRUARY 17: Dani Pedrosa of Spain and Repsol Honda Team leads Tom Luthi of Switzerland and and Team EG 0,0 Marc VDS during the MotoGP Tests In Thailand on February 17, 2018 in Buri Ram, Thailand. (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

I tempi

Il circuito di Losail si trova nei pressi della città di Doha, costruito in appena un anno da 1000 lavoratori al costo di 58 milioni di dollari. La pista è stata inaugurata nel 2004 con il Marlboro Grand Prix of Qatar, vinto da Sete Gibernau. Il circuito misura 5,38 km, il rettilineo più lungo 1068 metri. Il tracciato è circondato da erba artificiale per limitare l’afflusso di sabbia dal vicino deserto, ma nell’ultima ora di sabato i piloti faranno le prove anche con la pista bagnata. Lo scorso anno, infatti, la pioggia fu un inconveniente di rilievo per alcuni piloti. La grande caratteristica del circuito del Qatar è proprio la possibilità di correre in notturna, grazie al perfetto impianto di illuminazione. Ecco alcuni tempi di queste prime ore di test MotoGP:
Marquez si porta secondo in 1’56″095, a soli due centesimi da Dovizioso. Valentino Rossi raggiunge un 1’56″843, mentre Viñales torna ai box dopo una serie di giri sull’1’58”.