CONDIVIDI

Gli appassionati di cinema di tutto il mondo scalpitano. Questa è probabilmente la notte più importante e più attesa: è arrivata finalmente la cerimonia dei Premi Oscar 2018. La 90esima edizione sarà condotta da Jimmy Kimmel conduttore televisivo, comico, attore e produttore televisivo statunitense. La cerimonia andrà in scena al Dolby Theatre di Hollywood, Los Angeles. Grande attesa per i primi Oscar successivi allo scandalo Weinstein, arcinoto produttore cinematografo accusato di molestie sessuali da una molteplicità di attrici. Come un vaso di Pandora, tantissime personalità del mondo dello spettacolo internazionale si sono fatte avanti per denunciare violenze subìte e fino a quel momento mai rivelate.

TOPSHOT – A view of the Oscar Statue during preparations for the 90th annual Academy Awards week in Hollywood, California, on March 2, 2018. / AFP PHOTO / ANGELA WEISS (Photo credit should read ANGELA WEISS/AFP/Getty Images)

La lunga Notte degli Oscar sarà visibile in diretta sia in chiaro su Tv8 che su Sky Cinema. Il collegamento avrà inizio alle 22.50: red carpet, sfilate e pronostici sulle vittorie finali. Per la cerimonia, e dunque per le premiazioni, bisognerà attendere le due di notte italiane. Uno spettacolo che si protrarrà fino alle sei di mattina.

Tutte le candidature

I 7000 membri dell’Academy assegneranno i 24 prestigiosi premi. Il mondo avrà gli occhi puntati sulle candidature più prestigiose come quella per i migliori attori protagonisti e per il miglior film. Vediamo allora tutte le pellicole in gara.

Miglior film:
“Chiamami col tuo nome”
“L’ora più buia”
“Dunkirk”
“Get Out”
“Lady Bird”
“Phantom Thread”
“The Post”
“La forma dell’acqua”
“Tre manifesti a Ebbing, Missouri”

Miglior attore protagonista:
Timothée Chalamet,“Chiamami col tuo nome”
Daniel Day-Lewis, “Phantom Thread”
Daniel Kaluuya, “Get Out”
Gary Oldman,“L’ora più buia”
Denzel Washington, “Roman J. Israel, Esq.”

Miglior attrice protagonista:
Sally Hawkins,”La forma dell’acqua”
Frances McDormand,”Tre manifesti a Ebbing, Missouri”
Margot Robbie, “I, Tonya”
Saoirse Ronan, “Lady Bird”
Meryl Streep, “The Post”

Miglior attore non protagonista:
Willem Dafoe, “The Florida Project”
Woody Harrelson,”Tre manifesti a Ebbing, Missouri”
Richard Jenkins,”La forma dell’acqua”
Christopher Plummer, “Tutti i soldi del mondo”
Sam Rockwell,”Tre manifesti a Ebbing, Missouri”

Miglior attrice non protagonista:
Mary J. Blige, “Mudbound”
Allison Janney, “I, Tonya”
Lesley Manville, “Phantom Thread”
Laurie Metcalf, “Lady Bird”
Octavia Spencer,”La forma dell’acqua”

Miglior regista:
“Dunkirk,” Christopher Nolan
“Get Out,” Jordan Peele
“Lady Bird,” Greta Gerwig
“Phantom Thread,” Paul Thomas Anderson
“La forma dell’acqua” Guillermo del Toro

Miglior film d’animazione:
“The Boss Baby”
“The Breadwinner”
“Coco”
“Ferdinand”
“Loving Vincent”

Miglior corto animato:
“DeKalb Elementary”
“The Eleven O’Clock”
“My Nephew Emmett”
“The Silent Child”
“Watu Wote/All of Us”

Miglior sceneggiatura non originale:
“Chiamami col tuo nome” James Ivory
“The Disaster Artist,” Scott Neustadter & Michael H. Weber
“Logan,” Scott Frank & James Mangold and Michael Green
“Molly’s Game,” Aaron Sorkin
“Mudbound,” Virgil Williams and Dee Rees

Miglior sceneggiatura originale:
“The Big Sick,” Emily V. Gordon & Kumail Nanjiani
“Get Out,” Jordan Peele
“Lady Bird,” Greta Gerwig
“La forma dell’acqua” Guillermo del Toro, Vanessa Taylor
“Tre manifesti a Ebbing, Missouri” Martin McDonagh

Miglior fotografia:
“Blade Runner 2049,” Roger Deakins
“L’ora più buia” Bruno Delbonnel
“Dunkirk,” Hoyte van Hoytema
“Mudbound,” Rachel Morrison
“La forma dell’acqua” Dan Laustsen

Miglior documentario:
“Abacus: Small Enough to Jail”
“Faces Places”
“Icarus”
“Last Men in Aleppo”
“Strong Island”

Miglior soggetto per un corto-documentario:
“Edith+Eddie”
“Heaven is a Traffic Jam on the 405”
“Heroin(e)”
“Knife Skills”
“Traffic Stop”

Miglior corto live-action:
“Dear Basketball”
“Garden Party”
“Lou”
“Negative Space”
“Revolting Rhymes”

Miglior film in lingua straniera:
“A Fantastic Woman” (Chile)
“The Insult” (Lebanon)
“Loveless” (Russia)
“On Body and Soul (Hungary)
“The Square” (Sweden)

Miglior montaggio:
“Baby Driver,” Jonathan Amos, Paul Machliss
“Dunkirk,” Lee Smith
“I, Tonya,” Tatiana S. Riegel
“La forma dell’acqua” Sidney Wolinsky
“Tre manifesti a Ebbing, Missouri” Jon Gregory

Miglior montaggio sonoro:
“Baby Driver,” Julian Slater
“Blade Runner 2049,” Mark Mangini, Theo Green
“Dunkirk,” Alex Gibson, Richard King
“La forma dell’acqua” Nathan Robitaille
“Star Wars: Gli Ultimi Jedi” Ren Klyce, Matthew Wood

Miglior mixing audio:
“Baby Driver,” Mary H. Ellis, Julian Slater, Tim Cavagin
“Blade Runner 2049,” Mac Ruth, Ron Bartlett, Doug Hephill
“Dunkirk,” Mark Weingarten, Gregg Landaker, Gary A. Rizzo
“La forma dell’acqua” Glen Gauthier, Christian Cooke, Brad Zoern
“Star Wars: Gli ultimi Jedi” Stuart Wilson, Ren Klyce, David Parker, Michael Semanick

Miglior design di produzione:
“Beauty and the Beast”
“Blade Runner 2049″
“L’ora più buia”
“Dunkirk”
“La forma dell’acqua”

Miglior colonna sonora originale:
“Dunkirk,” Hans Zimmer
“Phantom Thread,” Jonny Greenwood
“La forma dell’acqua” Alexandre Desplat
“Star Wars: The Last Jedi,” John Williams
“Tre manifesti a Ebbing, Missouri” Carter Burwell

Miglior brano originale:
“Mighty River” from “Mudbound,” Mary J. Blige
“Mystery of Love” from “Chiamami col tuo nome” Sufjan Stevens
“Remember Me” from “Coco,” Kristen Anderson-Lopez, Robert Lopez
“Stand Up for Something” from “Marshall,” Diane Warren, Common
“This Is Me” from “The Greatest Showman,” Benj Pasek, Justin Paul

Miglior trucco e acconciatura:
“L’ora più buia”
“Victoria and Abdul”
“Wonder”

Miglior design per i costumi:
“La bella e la bestia”
“L’ora più buia”
“Phantom Thread”
“La forma dell’acqua”
“Victoria and Abdul”

Migliori effetti speciali:
“Blade Runner 2049”
“Guardiani della Galassia Vol. 2
“Kong: Skull Island”
“Star Wars: Gli ultimi Jedi”
“War – Il pianeta delle scimmie”