CONDIVIDI

Carlitos Tevez e Gabriel Heinze sono al centro di tante voci. Questa volta, però, il calciomercato non c’entra: secondo quanto riferito in Cile da El Deportivo LT, i due argentini sono indagati. L’accusa è quella di riciclaggio di denaro per i due calciatori con un passato in Serie A. L’Apache ha giocato e vinto con la maglia della Juventus, prima di cedere alla nostalgia di casa e decidere di tornare al Boca Juniors. Il terzino albiceleste invece ha calcato i campi del nostro campionato con la Roma nel 2011-2012 dopo una carriera vissuta tra Spagna, Inghilterra, Francia e ovviamente l’Argentina. Oggi Heinze, detto El Gringo, è il tecnico del Velez dopo le avventure sulla panchina del Godoy Cruz e Argentinos Juniors.

BUENOS AIRES, ARGENTINA – JANUARY 27: Carlos Tevez of Boca Juniors looks during a match between Boca Juniors and Colon as part of the Superliga 2017/18 at Alberto J. Armando Stadium on January 27, 2018 in Buenos Aires, Argentina. (Photo by Marcelo Endelli/Getty Images)

L’inchiesta

Durante il gennaio ed il marzo del 2012 i due suamericani hanno effettuato pagamenti sospetti ad un conto bancario svizzero. 550mila dollari versati da Carlitos Tevez ad una società di Panama, la stessa a cui Gabriel Heinze avrebbe versato altri 180 mila dollari. L’agente dell’attaccante del Boca ha chiarito che questo spostamento di denaro è stato soltanto un errore: nessun tentativo di riciclare denaro oppure di evadere le tasse.