CONDIVIDI

I rossoneri di Gennaro Gattuso questa sera hanno salutato l’Europa League. Il match dell’Emirates Stadium termina 3-1 a favore degli inglesi, un risultato bugiardo che non evidenzia la grande prestazione degli italiani. Arsenal-Milan era stata sbloccata bene da Hakan Calhanoglu a dieci minuti dall’intervallo. Appena quattro minuti dopo, però, Danny Welbeck va giù in area e riceve un rigore generoso dall’arbitro Jonas Eriksson. L’Arsenal trova così il pareggio durante il primo tempo, ma nulla era ancora perduto. Nonostante la brutta e timorosa prestazione di San Siro, il Milan sembrava poter guadagnare il passaggio del turno e la qualificazione ai quarti di finale della coppa continentale.

L’occasione di Silva

Gennaro Gattuso ha scelto per questa gara la coppia offensiva André Silva e Patrick Cutrone. Il centravanti portoghese dopo quaranta secondi ha avuto una grandissima occasione di sbloccare il match, ma ha colpito soltanto l’esterno della rete. Illusione del gol, ma nulla più. Ad una manciata di minuti dal fischio del termine della prima frazione, André Silva ha ancora una grossa occasione. L’attaccante rossonero è ad un passo dal portare i suoi di nuovo avanti, ma l’occasione non viene finalizzata. Gianluca Vialli in telecronaca ‘si scatena’, tutti gli italiani speravano che riuscisse a mettere quella palla dentro. Una rimonta in Arsenal-Milan sarebbe stato un capolavoro, ma il sogno non si è avverato.