CONDIVIDI

Maurizio Sarri, negli ultimi giorni, è riuscito ad attirare su di sé diverse critiche (sicuramente in maniera involontaria) per un’uscita poco felice nei confronti di Titti Improta, stimata giornalista di Canale 21. Erano in conferenza stampa e la giornalista chiedeva: “Il Napoli può ancora credere nello scudetto malgrado questi ultimi risultati?”. “Sei donna e anche carina, per questo non ti mando a …” la risposta del tecnico che ha messo in enorme imbarazzo Titti. Nei giorni a seguire, l’allenatore toscano è stato etichettato come ‘sessista’, ‘burbero’ e quant’altro. Insomma, una vera e propria bufera ha travolto l’allenatore del Napoli che, invece, come in tanti sanno, vorrebbe esclusivamente rimanere concentrato sugli allenamenti.

Dalla Spagna

Le conseguenze non sono state tenere: non solo l’Ordine dei Giornalisti della Campania ha emesso una nota sulle parole del tecnico azzurro, addirittura anche dalla Spagna sono arrivate risposte al mister azzurro. Chi l’avrebbe mai detto che qualche parola del tecnico avesse avuto una eco così ‘importante’? La presentatrice iberica Ana Mogarde ha voluto rispondere a Maurizio Sarri in un intervento nel corso della trasmissione Zapeando, in onda su La Sexta.

Le parole: “Non sono per niente d’accordo con quello che dice questo signore. A una giornalista, brutta o bella che sia, la si può mandare ovunque e lo stesso vale al contrario. Io sono una donna, non sono bella e nemmeno giornalista e allora ti posso mandare a fare in c…”.