CONDIVIDI

Siamo ormai giunti all’equinozio di primavera. Già, perché anche se le temperature non lo dimostrano, oggi martedì 20 marzo alle 17.15 è arrivata la primavera. Il mondo intero ha assistito a quello che i meteorologi chiamano equinozio, ovvero il momento in cui la linea d’ombra che divide la zona della Terra illuminata dal Sole da quella in cui è notte taglia contemporaneamente Polo Nord e Polo Sud.

In realtà, dovrebbe essere il 21 marzo ad aprire le porte alla primavera. La data fu sancita nel Concilio di Nicea del 325 per calcolare la Pasqua cristiana: da lì in poi partì la rinomata sistemazione del calendario gregoriano, che usiamo ancora oggi.

La situazione in Serie all’arrivo della primavera

Come si presenta la Serie A all’arrivo della primavera? Abbiamo appena salutato la ventinovesima giornata del campionato e la situazione in classifica vede la Juventus primeggiare ai danni di un Napoli che per molto tempo ha occupato proprio quella posizione. Beh, qualcosa è andata storto per la squadra di Maurizio Sarri che, adesso, a nove giornate dalla fine, si trova a dover rincorrere.

Questa è la prima stagione che viene disputata con l’aiuto del Var. Fino alla 29a giornata ci siamo arrivati, ma con tanti risultati che sono stati condizionati dall’uso della tecnologia. Molti sono gli episodi in cui l’intervento del Var è stato decisivo. E molte decisioni prese grazie all’intervento della tecnologia hanno fatto molto discutere. In effetti, non è ancora chiaro quando interviene il silent check e quando invece deve entrare in scena la tecnologia.

La classifica senza Var all’arrivo della primavera

CLASSIFICA REALE: Juventus punti 75, Napoli 73, Roma 59, Inter* 55, Lazio 54, Milan* 50, Sampdoria* 44, Atalanta* 44, Fiorentina* 41, Torino* 36, Bologna 34, Udinese* 33, Genoa* 30, Cagliari* 29, Sassuolo* 27, Chievo* 25, Spal 25, Crotone* 24, Verona* 22, Benevento* 10.
*Una partita in meno

CLASSIFICA SENZA VAR: Juventus punti 77, Napoli 71, Roma 64, Lazio 57, Inter* 54, Milan* 47, Atalanta* 47, Sampdoria* 43, Torino* 41, Fiorentina* 36, Bologna 33, Udinese* 31, Genoa* 31, Cagliari* 28, Chievo* 28, Sassuolo* 26, Crotone* 22, Spal 22, Verona* 21, Benevento* 12.
*Una partita in meno

Questa la situazione che avremmo potuto trovare all’arrivo della primavera. La Juventus e il Napoli con due punti in meno e la Roma con addirittura 5 in meno. Queste, in effetti, non sono le uniche squadre che avrebbero potuto ritrovarsi con qualche punto in meno. Tutta la classifica avrebbe potuto risentire della mancanza della tecnologia.