CONDIVIDI

La morte di Luigi Necco aveva già un po’ sconvolto gli amanti del calcio, adesso se n’è andato anche Giorgio Bubba. Il primo ha raccontato per i telespettatori italiani gli anni d’oro del Napoli di Maradona, Bubba invece seguiva il Genoa e la Sampdoria. Aveva 81 anni, nato a La Spezia. Non è passato ancora un mese dalla scomparsa di Necco, ed ecco che già gli italiani piangono la scomparsa di un’altra voce storica della radiocronaca. A meno di un mese di distanza, un altro lutto colpisce il programma calcistico più amato dagli italiani: 90° minuto.

Lutto per la tv italiana

Quanti appassionati di 90° minuto staranno leggendo questo articolo e piangendo al tempo stesso? Beh, la lacrimuccia scende da sola in queste occasioni. E’ un pezzo di storia che se ne va. ”

Ricordate quel: “Skuhravy, al volo, attraversa tutto lo specchio della porta”? Una frase storica rimasta impressa nella mente di quelli che passavano il pomeriggio ad ascoltare la sua voce. Novantesimo Minuto, la storica trasmissione calcistica della Rai condotta da Paolo Valenti, deve dire addio a uno dei personaggi più amati dal pubblico di tifosi e sportivi che la domenica pomeriggio attendeva i collegamenti dai vari campi. Era quella la generazione di giornalisti: quella di Bucca e di Necco. Quella che faceva sognare gli italiani raccontando le gesta dei grandi campioni dell’epoca.