CONDIVIDI

Chi se l’aspettava che l’ex arbitro Ceccarini sarebbe tornato a parlare di quell’episodio incriminato a Juventus-Inter? Beh, dopo 20 anni, forse più nessuno. E invece, ecco che arrivano le parole dell’ex arbitro a spiazzare tutti, ma proprio tutti. In un’intervista rilasciata a Premium Sport, Ceccarini ha parlato di quel contatto tra Ronaldo e Iuliano e ha ammesso che il suo era un intervento in buona fede. La sua decisione era giusta, stando a quando lui stesso afferma. Così, poco dopo, sono arrivate anche le parole proprio dell’ex difensore bianconero. Dopo 20 anni, ecco che si riaccende la polemica. Così, come per magia.

Le parole di Iuliano

Mark Iuliano, ex difensore della Juventus, ha parlato così ai microfoni di RMC Sport: “Dopo 30 secondi ci hanno assegnato un rigore a noi, in quel momento è scattata l’apoteosi. Era troppo veloce Ronaldo, io ero fermo e mi sono trovato davanti a lui. Col senno di poi sarebbe stato meglio fischiare il fallo per noi e respirare, per poi tornare a giocare. Questo tipo di partite si accendono con un minimo episodio. C’è il pregiudizio dei più forti. Giudicare quella squadra in questo modo sarebbe una pochezza, la Juventus di quegli anni era fortissima. in Italia giocavano i più forti al mondo e per me è stato un onore indossare la maglia della Juventus”. 

“Il pregiudizio dei più forti”: una frase che gli interisti difficilmente manderanno giù. Adesso, la polemica è riaccesa e con queste dichiarazioni da parte di Mark Iuliano non si avvierà presto verso la fine. Un vero e proprio polverone quello alzato da Ceccarini che dopo 20 anni ha voluto dire la sua su quell’episodio tra Iuliano e Ronaldo. Per la serie: non è mai troppo tardi!