CONDIVIDI

La Champions League è una competizione che attira l’attenzione di tutto il mondo. Il torneo continentale per club più famoso e prestigioso: Roma e Juventus sono state seguitissime in occasione delle difficili sfide con Barcellona e Real Madrid. Le formazioni italiane non sono state fortunate: 7 gol subìti in due gare, un passivo fin troppo pesante. I giallorossi di Eusebio Di Francesco avrebbero meritato di più, un risultato che ha reso ormai impossibile il discorso qualificazione. Tra i tanti paesi che hanno seguito il confronto tra capitolini e catalani, c’è stato l’Iran. Un paese non proprio famoso per lo sport, più noto invece per le libertà limitate.

Stemma censurato

La tv iraniana ha deciso di censurare le mammelle della Lupa capitolina, che compare nello stemma della Roma. Una censura palese, arrivata senza alcun preavviso e notata subito dai telespettatori e dal mondo del web. La notizia è arrivata fino alla BBC, che ha commentato come “eccessiva” la scelta dello stato iraniano. Nella leggenda la Lupa allattò i due fondatori Romolo e Remo da bambini, salvandoli così da una morte per fame. Difficile pensare ad uno stemma diverso per la squadra della Capitale: la Lupa è un simbolo della storia della città e del calcio di Roma.