CONDIVIDI

Non è stata una domenica proprio tranquillissima per Silvio Berlusconi che ha avuto un piccolo incidente mentre era sul palco. Proprio mentre stava facendo un comizio ad Isernia, il leader di Forza Italia è inciampato. Il comizio era volto a sostenere Donato Toma, candidato alla Presidenza della Regione Molise.

Un piccolo spavento, sì, ma poi si è comunque rialzato in fretta, aiutato dallo stesso Toma. Tanta solidarietà nei confronti di Berlusconi: le persone presenti infatti sono subito accorse per aiutarlo a rialzarsi. Forse, il leader di centrodestra si sarà sentito più in imbarazzo che spaventato. Fortuna che la caduta non ha avuto brutte conseguenze. E, inoltre, è stata notata solo da chi era seduto lateralmente in quanto di fronte Berlusconi era coperto da un leggio.

Il comizio

“Comizio must go on”. Berlusconi non si è tirato indietro per lo spavento. Ha voluto continuare a parlare sostenendo che “Di Maio è bravo a parlare ma non è laureato e non ha mai lavorato: come si può pensare di affidare 60 milioni di italiani a chi non ha esperienza? Il Presidente della Repubblica, che è di buon senso, non può commettere un’azione così ingiustificata e ingiustificabile”. “Oggi, alla mia età, sono tornato in campo per evitare che un movimento populista e pauperista come quello dei Cinque Stelle vada al governo- ha continuato- Sarebbe una tragedia per il paese”.