CONDIVIDI

Zlatan Ibrahimovic è già idolo negli Stati Uniti d’America. Ci ha messo poco, veramente poco: un suo colpo di testa vincente ha decretato l’1-0 a Chicago. Tre goal in altrettante partite per l’ex rossonero e gli americani del LA Galaxy già sognano. Forse, non smetteremo mai di ammirarlo. Anzi, molto probabilmente rimarrà negli annali del calcio mondiale. Lo svedese Zlatan Ibrahimovic riesce a lasciare il segno anche in MLS dove ormai ha messo radici dopo l’esperienza al Manchester United. A suon di gol, sta facendo innamorare il suo nuovo pubblico. L’ultimo ieri sera, contro i Chicago Fire di Bastian Schweinsteiger, alla sua prima da titolare.

Zlatan insaziabile

Non è un gol come tanti. L’ex attaccante del Manchester United con quel suo guizzo vincente ha deciso la sfida del Toyota Park al termine del primo tempo: un colpo di testa su assist di Ashley Cole, altra vecchia conoscenza della nostra Serie A. Un’altra esaltante vittoria firmata Zlatan per i LA Galaxy. È finita 1-0 grazie al gol di Ibra, il terzo dall’esordio con la maglia del club statunitense. Già, perché questa rete arriva dopo la straordinaria doppietta al debutto contro i neo arrivati ‘cugini’ dei Los Angeles FC. Era la prima da titolare per Ibrahimovic. Per quanto si possa essere felici per una prestazione simile, Zlatan è insaziabile: “Potrei averne segnati un altro paio… Ho fallito due palle goal che normalmente non fallisco”. Queste le sue parole nel post-partita.