CONDIVIDI

Non può più lottare per il titolo il Chelsea di Antonio Conte. Il Manchester City ha anticipato tutti e con largo anticipo ha vinto la Premier. Tuttavia, la squadra sta vivendo ugualmente un momento cruciale della stagione. Ora corrono il serio rischio di restare fuori dalla corsa alla Champions. Non è andata proprio benissimo questo campionato per il tecnico pugliese. La situazione è abbastanza complicata. Tuttavia, Conte non perde il sorriso e durante la conferenza stampa risponde a tutti sicuro di sé. Mentre parla coi giornalisti, un piccolo inconveniente interrompe il discorso. L’ex ct della Nazionale sta per rispondere alla domanda quando il cellulare comincia a vibrare nei pantaloni della tuta. Si crea un sottile imbarazzo in sala e i cronisti cominciano ad interrogarsi su cosa stia accadendo vista anche la reazione stupita del mister.

Squilla il telefono… chi sarà mai?

Il tecnico fa un balzo sulla sedia quando sente vibrare. Insomma, chi può essere a quell’ora? Dopo un po’, è lo stesso Conte a svelare il mistero. Infila la mano nella tasca destra della tuta, abbassa lo sguardo e legge il numero apparso sul display del telefonino: “E’ mia moglie – dice spazientito – Chiama sempre nei momenti sbagliati… Vi chiedo scusa, potete farmi una multa. Non mi farebbe piacere se accadesse la stessa cosa a voi”.