CONDIVIDI

Milik è tornato. Forse, non tutti se lo aspettavano. Non tutti si aspettavano che il Napoli avesse ancora a disposizione un giocatore che, all’occorrenza, riesce sempre ad essere determinante. Certo, non sempre si può andare a rete. Infondo, i calciatori non sono macchine. Ma Arek Milik ha dimostrato di essere un ottimo attaccante che sicuramente fa ancora al caso di Maurizio Sarri. A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma ha parlato la sua fidanzata, Jessica Ziolek: “Napoli è una città che mi piace moltissimo, sono affascinata da Spaccanapoli perché credo rappresenti il cuore della città e poi quei vicoli mi incuriosiscono sempre. Mi piace passeggiare di notte a Mergellina, ma anche la mattina adoro fare jogging al parco Virgiliano. Poi, d’estate amiamo visitare i posti qui vicino come le isole e devo dire che Ischia, Capri e Procida sono bellissime”.

Pregiudizi su Napoli?

“Non ascolto i pregiudizi che ci sono su Napoli, per noi è stato un amore a prima vista. Qui l’ambiente è meraviglioso, la gente ha una mentalità vicinissima alla nostra ed è per questo che a Napoli ci sentiamo a casa. Devo ringraziare tutti i tifosi che hanno sempre coccolato Milik durante l’infortunio attraverso messaggi sui social network. Ha lavorato tanto per tornare in campo, ha dimostrato di avere grande forza, ma il calore dei tifosi è stato di stimolo”.

Felice che sia tornato al gol?

“Sono felice che Arek abbia giocato da titolare contro l’Udinese, significa che sta bene e che anche Sarri lo apprezza. Ogni giorno i tifosi ci riempiono di messaggi ed è bellissimo. Ogni volta che gioca, Arek è più forte e nella fase più importante della stagione potrà segnare tanto”.

Matrimonio? Abbiamo tempo…

“Credo nello scudetto e non vedo l’ora che si giochi Juve-Napoli. Il vantaggio dei bianconeri è minimo e il Napoli ha ancora la possibilità di vincere. Tengo le dita incrociate e spero che Arek possa giocare di nuovo dal primo minuto. Nello spogliatoio tutti ci credono e chiedo a tutti di essere vicini al Napoli. Anche in Polonia chiedo a tutti di guardare Juve-Napoli perché è fondamentale per il Napoli”.