CONDIVIDI

Ambra Angiolini ha preso parte al consueto Concertone del Primo Maggio organizzato a Roma in occasione della Festa dei Lavoratori. In una recente conferenza stampa aveva detto di aver acceettato l’invito alla conduzione per un comune punto di vista ideologico con l’evento organizzato dai tre sindacati confederati del nostro paese.

MILAN, ITALY – SEPTEMBER 16: Ambra Angiolini attends FuoriCinema on September 16, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Pier Marco Tacca/Getty Images for FuoriCinema)

Ambra ha indossato un maglione firmato dalla stilista Alberta Ferretti, un capo da 350 euro che ha fatto discutere. Il web ha accusato la compagna di Massimiliano Allegri di non avere la sensibilità giusta per condurre una festa dedicata ai lavoratori, soprattutto quelli più in difficoltà.

La decisione sul cachet

Accuse senza fondamento perché – come sottolinea Il Fatto Quotidiano – tutti i vestiti sfoggiati dai presenti sul palco del Concertone erano stati messi a disposizione dagli organizzatori. Anche il maglione, dunque, era un capo di scena e non appartenente ad Ambra Angiolini. In pochi invece hanno evidenziato come i 10mila euro di cachet siano stati devoluti, per volere della stessa Ambra, in beneficenza. Nei prossimi giorni la showgirl ex di Non è la Rai individuerà con attenzione e attraverso scrupolose verifiche a chi donare la cifra in questione.