CONDIVIDI

Ricordate l’ex calciatore olandese Andy Van der Meyde? Non avevamo sue notizie da un po’. Già, perché col mondo del pallone non ha voluto più averci a che fare. E’ scattata, forse, la famosa scintilla che l’ha convinto a cambiar vita. Adesso fa lo Youtuber e ha creato una propria linea di abbigliamento. In un’intervista concessa alla BBC racconta tutto il suo trascorso e ciò che poi l’ha convinto a cambiare stile di vita in maniera così radicale: “A Milano uscivo e mi ubriacavo tutte le sere, non pensavo più al calcio. Ero depresso e sono diventato un accanito scommettitore”.

La Ferrari, il Newz Bar e gli strip club

Una vita abbastanza sregolata quella condotta da van der Meyde, giovane promessa olandese, che ha raccontato altri dettagli anche al ‘Sun’: “Comprai una Ferrari, la prima fermata era al Newz Bar, un posto popolare a Liverpool. Poi mi dirigevo allo strip club più vicino. Ubriacarsi nel centro di Liverpool non era una mossa furba, ma avevo un forte desiderio di vedere donne nude. Conobbi una ragazza, una spogliarellista, si chiamava Lisa, mi appassionai a lei, era pazza, selvaggia, focosa. Mia moglie ingaggiò un investigatore privato e mi fotografò con la mia nuova ragazza e mia moglie mi lasciò”.

Non si è fatto mancare nulla l’ormai ex calciatore. In quegli anni sviluppò anche una forte dipendenza dalle droghe prescrivibili, per poi sfociare nell’uso di cocaina: “Riuscivo a dormire solo grazie a delle pillole, che per due anni rubavo dagli uffici dei dottori del club e le mixavo con Bacardi o bottiglie di vino, così riposavo. Poi arrivò la cocaina e capì che dovevo andare via”.

La nuova vita

Adesso è cambiato. Sta dando sfogo a quel ragazzino che forse per troppi anni è rimasto ingabbiato dentro sé. Infatti, si sta dando ai video. E riesce anche molto bene nel suo nuovo lavoro. Il suo canale personale conta circa 50.000 iscritti. Utenti a cui racconta della sua famiglia, delle sue macchine e della sua vita da calciatore.