CONDIVIDI

La Premier League ha sentenziato ormai da tempo il trionfo del Manchester City di Pep Guardiola, che ieri ha festeggiato con i propri tifosi all’Etihad Stadium.  Il pareggio a reti inviolate contro l’Huddersfield Town ha chiuso una stagione a cui è mancato soltanto l’obiettivo Champions League. In finale c’è invece il Liverpool, che la eliminato proprio i Citizens ai quarti di finale con una vittoria casalinga ed una in trasferta. Una distanza di oltre venti punti in campionato, dove i Reds non sono riusciti ad imporsi sul lungo periodo. Ieri Antonio Conte ha vinto proprio contro la squadra di Jurgen Klopp allo Stamford Bridge, lasciando ancora aperta la corsa al quarto posto. Il Chelsea, dunque, si è imposto per 1-0 grazie alla rete di Olivier Giroud, ma un episodio è stato particolarmente discusso.

Tuffo di Salah

Salah nel primo tempo è stato ammonito dall’arbitro Anthony Taylor per una clamorosa simulazione. A fine gara Klopp non ha usato mezzi termini per commentare l’episodio in conferenza stampa: “Non voglio vedere certe cose. Non va bene, c’è stato un tuffo. Non so se si aspettasse un contatto, non ne sono certo. Non c’è dubbio che tornerà al gol, può e deve fare meglio di così”.