CONDIVIDI

Mario Balotelli non è mai banale. Una stagione da bomber ritrovato al Nizza, ma in estate potrebbe salutare la Francia. Domenica sera è stato ancora una volta protagonista con l’ennesimo gol in Ligue 1: Super Mario ha sbloccato il match con l’Olympique Marsiglia dopo appena cinque minuti. Una rete da cineteca nella tana degli avversari, lo lo Stade Vélodrome. Il Marsiglia non era certamente un avversario facile da affrontare: finalista di Europa League guidata da Rudi Garcia, che ha trionfato alla fine per 2-1. Nell’intervallo l’italiano è esploso contro l’arbitro, reo di averlo ammonito per una sua presunta simulazione.

Nice’s Italian forward Mario Balotelli celebrates after scoring a goal during the French L1 football match Nice (OGCN) vs Lille (LOSC) on March 2, 2018 at Allianz Riviera Stadium in Nice. / AFP PHOTO / YANN COATSALIOU (Photo credit should read YANN COATSALIOU/AFP/Getty Images)

Come a scuola

Mario oggi è tornato sulla gara del weekend pubblicando su Instagram l’esultanza esibita contro il Marsiglia. Mani alle orecchie per sentire meglio le urla di gioia del pubblico. Una gran bella soddisfazione, che Balotelli ha commentato in maniera particolare: “Quando sei a scuola e l’insegnante ti dice che non studi abbastanza, ma poi vai benissimo nella verifica finale”.

Mario in versione alunno ribelle, ma a riguardo c’erano pochi dubbi. L’attaccante si è diplomato in ragioneria ai tempi dell’Inter assieme all’amico e all’allora compagno di squadra Davide Santon. Lo studio non è mai stata la sua passione, soprattutto quando Balo era più conosciuto per le sue bravate piuttosto che per i suoi gol. Un’adolescenza vissuta al limite, una maturità finalmente raggiunta: Super Mario è pronto per una nuova pagina della sua carriera. Magari di nuovo in Italia, per dimostrare a tutti che il suo enorme talento non è stato uno spreco.

Nice’s Italian forward Mario Barwuah Balotelli is pictured before the French L1 football match between Paris Saint-Germain and Nice at the Parc des Princes stadium in Paris on Deecmber 11, 2016. A / AFP / MIGUEL MEDINA (Photo credit should read MIGUEL MEDINA/AFP/Getty Images)