CONDIVIDI

Il Milan scenderà in campo domani alle 12:30 per l’anticipo della 33esima giornata di campionato: al Tardini, i rossoneri di Gennaro Gattuso se la vedranno con il Parma in trasferta. Oggi conferenza stampa del tecnico meneghino, Gennaro Gattuso, che per prima cosa ha parlato dello stato mentale dei suoi, senza dubbio positivo dopo la vittoria molto importante contro la Lazio di sabato scorso: «Ci siamo allenati bene – le parole di Gattuso – c’è entusiasmo e voglia. Questo è molto importante: ho visto una squadra tranquilla, ho rivisto l’entusiasmo che per un periodo era mancato. Contro il Parma sarà una partita importante, dobbiamo farci trovare pronti». L’allenatore calabrese ricorda come il Milan abbia faticato molto in questa stagione in trasferta, vincendo solo 5 partite, ma alcuni match persi o pareggiati potevano essere vinti dalla compagine meneghina: «Dobbiamo essere più cattivi – prosegue Ringhio – e non sbagliare approccio». Si torna a parlare poi della polemica creatasi post-Milan-Lazio, dopo che Kessie e Bakayoko hanno portato la maglietta di Acerbi sotto la Curva Sud, come se fosse un trofeo da esibire.

PARMA-MILAN, CONFERENZA DI GATTUSO

A riguardo Gattuso ha un grande sogno: «Il mio sogno mercoledì è entrare tutti abbracciati per mettere fine a tutte le polemiche. Un essere umano può sbagliare. Dobbiamo pensare solo al campo. C’è stato un episodio, abbiamo sbagliato e abbiamo chiesto scusa. Dobbiamo pensare solo al campo – ripete – perché ci stiamo giocando tanto». La squadra milanese sarà la prima a scendere in campo in questa trentatreesima giornata di Serie A, un vantaggio o uno svantaggio? «Non so se è un vantaggio – ammette il tecnico rossonero – da giocatore ogni tanto speravo di giocare prima, altre volte di giocare dopo. La cosa che mi fa più paura è vedere i numeri di quando giochiamo alle 12.30. Domani servirà fare una grande partita a livello fisico e mentale». Si passa quindi a parlare dei singoli giocatori, a cominciare da Caldara, che «sta bene anche se non gioca da tanto tempo. Si allena con costanza e ce la mette sempre tutta. In questo momento c’è bisogno della situazione giusta per metterlo in campo». Buone nuove per Paquetà, che sta bene e che si è allenato con il resto del gruppo: «vediamo poi per domani». Conferme per il ritorno di Romagnoli dopo lo stop con la Lazio (“Sta bene e contro il Parma ci sarà”), mentre non è da escludere un Suso out: «Ha caratteristiche ben precise, ma è arrivato il momento anche di fare qualcosa di diverso».

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore