CONDIVIDI

Il gioiello di casa Chievo, Emanuel Vignato, ha rubato la scena nella giornata di ieri. Il giovane talento del clivensi, classe 2000, ha realizzato il suo primo gol da quando gioca in Serie A. Il suo esordio è invece avvenuto due stagioni fa, precisamente il 20 maggio del 2017, contro la Roma. E quella gara, il giovane originario di Negrar, all’epoca solo 17enne, se la ricorderà per sempre. Durante il riscaldamento Francesco Totti, che di lì ad una settimana avrebbe giocato la sua ultima partita ufficiale, si avvicinò a questo giovane ragazzino dicendogli: «E tu chi sei?». Emanuel un po’ sorpreso rispose: «Un ragazzo del Chievo, mi chiamo Emanuel Vignato e sono del 2000». Il capitano diede un buffetto sulla testa al giovane, come ricorda il collega di Sky Sport, Gianluca Di Marzio, rivolgendosi poi a Nainggolan: «Sembra abbia 12 anni». Vignato giocò tre minuti contro la Roma, la prima di una lunga serie di partite che lo avrebbe portato al coronamento di uno dei suoi sogni, segnare in Serie A. Il desiderio si è esaudito nella giornata di ieri, quando durante la sfida contro la Lazio ha battuto Strakosha dopo un bell’uno-due con il compagno Stepinski. Una rete pesantissima quella del giovane veneto (più in basso il video), che forse condannerà la squadra di Simone Inzaghi a rimanere per un’altra stagione fuori dalla Champions League.

EMANUEL VIGNATO, PRIMO GOL IN SERIE A

Un gol che giunge a pochi giorni dal suo debutto ufficiale fra i titolari, nella partita contro il Bologna, per un finale di stagione che fa presagire un campionato 2019-2020 da grande protagonista, chissà se ancora con la maglia del Chievo, in Serie B, oppure in qualche altra squadra, magari qualche medio-piccola della A che ha voglia di dargli un po’ di spazio. Vignato ha il papà italiano ma la mamma è di origini brasiliane, e di conseguenza ha il doppio passaporto. Il suo cuore è però tinto d’azzurro, ed ha già vestito le casacche della nazionale italiana Under-17 e Under-19. E’ il classico esterno tutta tecnica e velocità, e con il Chievo nel campionato Primavera ha giocato 17 partite, segnando anche cinque reti. E il suo talento non è passato inosservato al punto che vi sarebbero già alcune squadre interessate al suo cartellino, a cominciare dal Bologna, che durante il calciomercato di riparazione di gennaio, aveva presentato un’offerta da 2.5 milioni di euro per acquistare Emanuel e il fratello Samuele, classe 2004. Ma su di lui vi sono anche le super big, leggasi Inter e Juventus, e chissà che a breve non possa aggiungersi anche la Roma, con Totti che nel frattempo ha svestito i panni da calciatore per indossare quelli da giocatore, ma che ha ancora vivido il ricordo di quel promettente ragazzino con il viso da 12 anni, lo stesso di oggi. Di seguito il video del primo gol di Vignato in Serie A