CONDIVIDI
Lionel Messi, Barcellona
Lionel Messi (web)

Lionel Messi ha raggiunto la straordinaria quota di 600 gol siglati in carriera. Il traguardo storico è giunto nella serata di ieri, con la magica doppietta realizzata contro il Liverpool al Camp Nou, semifinale di andata di Champions League. 600 reti siglate in 683 presenze, un dettaglio che rende ancora più l’idea di quanto i numeri della Pulce siano incredibili. 417 le marcature realizzate nella Liga (su 450 presenze), mentre 50 sono i gol in Coppa del Re su 72 gare, con 112 gol in Champions League in 134 apparizioni. A completare il quadro, le 21 reti in 27 partite fra supercopee europee e mondiali per club. Curioso come la 600esima rete dell’asso argentino arrivi a pochi giorni di distanza dal gol numero di 600 di Cristiano Ronaldo, storico rivale di Messi, che ha tagliato il traguardo in occasione della sfida contro l’Inter dello scorso weekend. CR7 ci ha messo però più tempo rispetto al sudamericano, visto che lo score è giunto dopo 801 gare, esattamente 118 in più dell’albiceleste. Meritevole di attenzione anche il fatto che il blaugrana abbia segnato 600 gol con una sola maglia, a differenza invece di Ronaldo che ha indossato in carriera le divise di Sporting Lisbona, Manchester United, Real Madrid e appunto Juventus. Delle due reti siglate ieri sera contro il Liverpool, magica in particolare la seconda marcatura (il video lo trovate più in basso), una punizione da lunga distanza attraverso la quale il numero 10 blaugrana ha messo la palla all’incrocio dei pali dopo aver superato la barriera.

LIONEL MESSI, 600 GOL IN 683 GARE

Delle 600 marcature siglate da Messi, sono ben 491 quelli messi a segno con il piede sinistro, mentre sono 85 quelli col destro. 22 le marcature di testa, con l’aggiunta di uno di mano, lo storico gol segnato durante Barcellona-Espanyol della stagione 2006-2007, e uno con una deviazione fortuita. Difficile trovare un giocatore più forte di Messi e di Ronaldo negli ultimi dieci anni, alla luce di questi numeri, anche se Mario Balotelli, nelle sue ultime storie su Instagram, sembrerebbe aver già scelto… Intanto nelle scorse ore è emerso un curioso retroscena svelato dall’ex commissario tecnico della nazionale spagnona Vicente Del Bosque, che ha ammesso di aver tentato di tutto per provare a portare Messi nella selezione iberica: «La Federazione spagnola – ha spiegato ai microfoni del programma “Super Deportivo Radio” in onda su Radio Villa Trinidad – ha tutti gli sforzi possibili per convincere Messi a giocare per la Roja». Un episodio che risale al 2010, quando la Spagna vinse il primo mondiale dopo la famosa rete di Iniesta: «Lionel ha rifiutato la Spagna perché ama il suo Paese – ha aggiunto Del Bosque – il suo arrivo ci avrebbe fatto migliorare, Messi è Messi, ce n’è uno solo, sarebbe stato un sogno allenarlo». Alla luce delle molte amarezze con la Seleccion, chissà che la Pulce non si sia un po’ pentita… Di seguito il video della punizione di Messi

IL VIDEO DELLA PUNIZIONE DI MESSI

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore