CONDIVIDI
Ranieri, Roma
Ranieri (Getty)

Bufera attorno all’allenatore della Roma, Claudio Ranieri, per una frase proferita dallo stesso sulla Lazio. Il tecnico giallorosso ha tenuto la conferenza stampa pre match in vista della trasferta di domenica sera contro il Genoa, e un giornalista gli ha chiesto se teme che la Lazio possa “scansarsi” durante la gara contro l’Atalanta in programma domenica pomeriggio. Non va infatti dimenticato che i bergamaschi sono al momento al quarto posto a quota 59 punti, davanti proprio ai giallorossi, fermi a 58: una vittoria contro la Lazio permetterebbe alla squadra di Gasperini di rimanere nel quartetto Champions con sole tre giornate dalla fine. Il giornalista ha chiesto a Ranieri se teme che la Lazio possa far vincere l’Atalanta così come avvenne in un famoso Lazio-Inter della stagione 2009-2010, una trasferta complicata per i nerazzurri, che vinsero però molto facilmente, una vittoria fondamentale per lo scudetto di quell’anno, con l’Inter che era in lotta con la Roma. «E così è stato, così fu», ha risposto Ranieri che poi ha aggiunto: «Io devo pensare a giocare, sono sempre stato leale e questo per me è importante. Al resto ci penserà la Lega». Parole che non sono piaciute alla dirigenza della Lazio, che ha replicato attraverso due comunicati ufficiali a firma del portavoce della società Arturo Diaconale e dal direttore della comunicazione Stefano De Martino.

RANIERI FA INFURIARE LA LAZIO “CON L’INTER SI SCANSÒ”

«Il mio pensiero in merito alle dichiarazioni di Ranieri è quasi scontato – attacca Diaconale – io credo che su queste dichiarazioni debba intervenire la Lega dato che si tratta di affermazioni gravi e pesanti. Queste affermazioni nascono da una confusione fra tifoso e tesserato, tra persona che fa il tifo per una determinata squadra e fra una che ha piene responsabilità e determinati compiti essendo un tesserato della Roma. Il tifoso può dire quello che vuole mentre la persona responsabile deve compiere dichiarazioni che siano suffragate da prove altrimenti diventa tutto esclusivamente offensivo verso una squadra ed una società che non lo merita». La Lazio ha chiesto alla federcalcio di intervenire, e in base a quanto raccolto dai colleghi dell’agenzia Ansa, la procura della Figc guidata da Giuseppe Pecoraro, una volta venuta a conoscenza delle parole di Ranieri su Lazio-Inter del 2010, avrebbe immediatamente chiesto il video della conferenza stampa in questione: «E’ probabile – ha spiegato una fonte qualificata all’agenzia – una decisione sulla formalizzazione di un procedimento nei confronti del tecnico romanista verrà presa dopo una valutazione completa e quindi dopo le gare di questo turno di campionato».