CONDIVIDI
De Paul, Udinese
De Paul (Getty)

Rodrigo De Paul sarà senza dubbio uno dei giocatori maggiormente attenzionati durante la sfida di questa sera fra Udinese e Inter. Non è infatti una novità che il centrocampista offensivo argentino piace da tempo alle big di Serie A, nerazzurri compresi. Secondo gli esperti di calciomercato, quella di quest’anno sarà l’ultima stagione “in provincia” per l’ex giocatore del Valencia, pronto a spiccare il volo e a effettuare il doveroso salto di qualità. De Paul si era trasferito al Mestalla nell’estate del 2014 proveniente dal Racing, poi una serie di annate un po’ sotto tono fino allo sbarco in Friuli a luglio del 2016. Un arrivo un po’ in sordina il suo, come forse sperava l’Udinese, per poi esplodere definitivamente consacrandosi come uno dei centrocampisti senza dubbio più interessanti e meritevoli di attenzione del nostro campionato. L’Inter e Luciano Spalletti lo terranno d’occhio questa sera, un giocatore in grado di occupare più posizioni a centrocampo, dall’esterno di sinistra, al trequartista puro, passando per il centrale, e che nella stagione in corso ha realizzato nove reti con l’aggiunta di quattro assist. Se ancora non foste convinti delle qualità di De Paul, basti pensare che l’Argentina l’ha convocato per preparare la Copa America in programma la prossima estate, nonché il Mondiale in Qatar del 2022.

RODRIGO DE PAUL ALLA PROVA INTER

Ma l’Inter non è ovviamente l’unica big che si è messa sulle tracce del centrocampista classe 1994, giocatore che piace molto anche a Napoli, Juventus e Milan, e attenzione anche all’interesse oltre i confini degli spagnoli del Siviglia e degli inglesi del Tottenham. La base d’asta è di circa 30/35 milioni di euro, una cifra che potrebbe però vertiginosamente schizzare alle stelle se dovessero piovere numerose offerte dalle parti di Udine, con la famiglia Pozzo che già si sfrega le mani. «Può giocare ovunque e in ogni ruolo può fare bene», ha detto recentemente il suo allenatore, Igor Tudor, mentre Gigi Delneri, ex tecnico dei bianconeri, si è speso in un paragone importante: «Chi mi ricorda? Dico soprattutto Callejon. Bravo con il pallone tra i piedi e dotato di ottimi tempi nei movimenti». Stefano Campoccia, vice-presidente dei friulani, ha spiegato recentemente di essere consapevole che a breve De Paul farà le valigie e chissà che non siano proprio di colore nerazzurro, come la squadra che questa sera il giocatore si troverà di fronte. Tra l’altro De Paul è un argentino, ed è noto il debole dei calciatori provenienti da quella nazione del Sud America nei confronti della squadra milanese.

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore