CONDIVIDI

Diego Godin ha salutato l’Atletico Madrid in lacrime. Lo ha fatto durante una conferenza stampa indetta dallo stesso difensore centrale uruguagio, per salutare i Colchoneros dopo nove lunghi anni di successo: «Saranno le mie ultime partite con la maglia dei Colchoneros. Grazie a tutti – le parole rotte dall’emozione – questo non è un club, ma una famiglia. Resterò per sempre tifoso». La sala stampa era gremita per l’occasione, presenti il presidente Cerezo, il tecnico Diego Pablo Simeone, e molti compagni di squadra, tutti ad assistere alle parole d’addio del giocatore capace di vincere 1 Liga, 1 Coppa del Re, 1 Supercoppa Spagnola, 2 Europa League, 3 Supercoppe Europee, di disputare 387 partite e di fare 27 gol. Ed ora inizia la sua avventura all’Inter, squadra con cui di fatto ha concluso l’affare in occasione del calciomercato di riparazione dello scorso gennaio 2019. In fondo il video delle lacrime di Godin

DIEGO GODIN, ADDIO ALL’ATLETICO MADRID

Una decisione, quella di salutare per sempre l’Atletico, maturata dopo che non è stato trovato l’accordo per il rinnovo del contratto in scadenza al 30 giugno, fra meno di due mesi: «Mi sono riunito tante volte col club per parlare del rinnovo – le parole del nazionale uruguagio – ma com’è evidente non abbiamo trovato un accordo». Godin ha detto sì all’Inter, ma pochi mesi prima aveva rimandato al mittente una proposta del Manchester United risalente all’estate del 2018: «Ho scelto di restare in quel momento – afferma il centrale di difesa – è stata una mia decisione e oggi non me ne pento. Rispetto alla scorsa estate non è cambiato niente, l’Atletico Madrid ha sempre avuto la mia priorità. Ho cercato di restare in questo club, ci siamo incontrati tante volte in questi mesi, ma chiaramente non abbiamo trovato un accordo per proseguire insieme. I cambiamenti ti fanno migliorare e crescere, non mi pento di niente. Sosterrò l’Atletico ovunque andrò».

LE CIFRE DELL’ACCORDO CON L’INTER

Affinchè il suo trasferimento all’Inter si concretizzerà, manca solamente l’ufficialità e la conseguente fumata bianca, ma di fatto il centrale di difesa sudamericano è già virtualmente un nerazzurro, avendo già sostenuto le rituali visite mediche con il club di Milano. Nei prossimi giorni sottoscriverà il contratto che lo legherà alla società meneghina, un accordo da tre anni, scadenza 30 giugno del 2022, a 6.75 milioni di euro netti all’anno, un ingaggio superiore del 35% rispetto a quanto guadagnato fino ad oggi fra le fila dei Colchoneros (5 milioni di euro). Per Godin si tratta di una nuova importante esperienza nella sua prestigiosa carriera, per l’Inter un’arma in più per tentare l’assalto allo scudetto e per provare ad andare il più avanti possibile in Champions League. Di seguito il video di Godin in lacrime

IL VIDEO DELLA CONFERENZA DI GODIN