CONDIVIDI
Van de Beek, Ajax
Van de Beek (Getty)

Sono state diramate poco fa le formazioni ufficiali di Ajax-Tottenham, seconda ed ultima semifinale di Champions League. Il tecnico degli olandese, Ten Hag, ha sciolto le riserve sulla corsia di destra scegliendo Mazroui, per il resto formazione da copione. Nessuna novità significativa anche in casa Tottenham, con Pochettino che ritrova Alderweireld dopo la commozione celebrale. Ecco i 22 che scenderanno in campo fra pochi minuti. Ajax (4-2-3-1): Onana; Mazraoui, De Ligt, Blind, Tagliafico; Schone, De Jong; Ziyech, Van de Beek, Neres; Tadic. Tottenham (4-2-3-1): Lloris, Trippier, Alderweireld, Vertonghen, Rose; Sissoko, Wanyama; Son, Alli, Eriksen; Lucas Moura. La sfida sarà valevole come ritorno delle semifinali di Champions League e decreterà quale sarà la seconda finalista della manifestazione continentale, dopo la vittoria clamorosa di ieri sera del Liverpool, che ha battuto per quattro reti a zero il Barcellona. I pronostici danno l’Ajax grande favorita, sia per il fatto di giocare fra le mura domestiche, lo splendido Amsterdam Arena, sia perché all’andata, in casa degli Spurs, l’incontro terminò con il risultato di una rete a zero di conseguenza questa sera ai londinesi servirà una vittoria per due reti a zero per passare il turno. In caso di uno a zero si andrà infatti ai supplementari, mentre con il 2 a uno per gli Spurs passerebbero comunque i Lancieri. (aggiornamento)

AJAX-TOTTENHAM, PROBABILI FORMAZIONI

Sale altissima l’attesa per Ajax-Tottenham, semifinale di Champions League che decreterà la seconda finalista della manifestazione dopo la clamorosa vittoria di ieri sera del Liverpool sul Barcellona. Si riparte dall’uno a zero di una settimana fa di Londra, un risultato che permette ai Lancieri di affrontare l’incontro con maggiore serenità, e che nel contempo obbliga i londinesi a vincere. Scopriamo insieme le formazioni che dovrebbero scendere in campo questa sera per il big match dell’Amsterdam Arena, a cominciare dai padroni di casa olandesi. Ten Hag ha optato per un leggero turnover durante la finale di coppa nazionale, e di conseguenza per questa sera potrà contare sui titolari in piena forma.

AJAX TOTTENHAM, PROBABILI FORMAZIONI

Ipotizzabile un classico 4-2-3-1 con Onana a curare la porta, difesa a quattro formata da Veltman in vantaggio su Mazraoui per il ruolo di terzino destro, con Tagliafico sulla fascia mancina e in mezzo la coppia di centrali composta da De Ligt e Blind. A centrocampo, Schone e De Jong avranno il compito di fare da schermo alla difesa, mentre in posizione più avanzata, sulla linea dei trequartisti, spazio a Ziyech a destra con Van de Beek nel ruolo di trequartista puro, e Neres a sinistra. Infine la prima punta che sarà il solito Tadic, con l’esperto Huntelaar che si accomoderà invece inizialmente in panchina. Per quanto riguarda il Tottenham, mister Pochettino manderà in campo un undici con la stessa disposizione tattica degli avversari, il 4-2-3-1. Lucas Moura in vantaggio su Llorente per il ruolo di prima punta centrale, con Son sulla sinistra, al rientro dopo la squalifica, Eriksen a destra, e in mezzo il solito Alli. A centrocampo, coppia Sissoko-Wanyama, mentre a centrocampo si rivede Vertonghen, di nuovo in campo dopo la commozione cerebrale subita in settimana. In mezzo alla difesa anche l’altro nazionale belga, Alderweireld, con Trippier terzino di destra e Rose a sinistra. In porta, infine, spazio al solito capitano Hugo Lloris. Ancora assente bomber Kane.

DOVE VEDERE IL MATCH IN DIRETTA TV E STREAMING

Ajax-Tottenham sarà visibile in diretta tv in chiaro sui canali Rai, nonché per gli abbonati a Sky Sport. Rai 1 trasmetterà il big match di Amsterdam, così come Sky Sport Uno (canale 201) e Sky Sport Football (canale 203). Vi ricordiamo anche la possibilità di seguire la sfida in diretta streaming, sia attraverso l’app dedicata Sky Go, nonché sul sito di Rai Play: così facendo potrete gustarvi la gara di Champions attraverso lo smartphone, il personal computer e il tablet. I favori dei pronostici danno gli olandesi in finale vista anche l’eliminazione di Real Madrid prima e di Juventus dopo, ma vedendo come è andata ieri la gara di Liverpool, nulla sarà da lasciare al caso.