CONDIVIDI
Messi, Barcellona
Lionel Messi (Getty)

Lionel Messi torna sul pianeta terra dopo Liverpool-Barcellona. Una settimana fa incoronavamo la pulce argentina, reduce da una prestazione da urlo proprio contro i Reds, con una doppietta che aveva permesso alla stella blaugrana di raggiungere quota 600 gol in carriera. Oggi, a poche ore dalla disfatta catalana dell’Anfield Road, lo scenario è completamente diverso. Messi è infatti passato nel giro di 7 giorni dall’essere un marziano ad un terrestre qualsiasi. La sua prestazione contro la squadra di Jurgen Klopp è stata decisamente al di sotto delle aspettative, pericoloso solamente in un paio di occasioni nel primo temo, e mai in grado di aiutare i propri compagni in fase offensiva. Una prestazione sottotono come confermato dai numeri pubblicati dal quotidiano spagnolo Marca, che racconta di soli 35 passaggi totali, molto meno rispetto alla media, chiaro indizio di come il giocatore più pericolo del Barcellona sia stato letteralmente ingabbiato dalla retroguardia del Liverpool. In fondo il video della prova di Messi

LIONEL MESSI, DA MARZIANO A UMANO

4 i tentativi verso la porta, tutti prontamente respinti dal buon Alisson (fra i migliori in campo ieri sera), e un solo fallo subito, a testimonianza di quanto la difesa Reds abbia agito in maniera pulita, senza troppe sbavature, come una macchina ben oliata. Stupiscono poi i 17 palloni persi, con Messi che è stato il calciatore che ha perso più palle solo dopo Jordi Alba (21). Ma siamo così sicuri che quella della Pulce sia stata una prestazione sporadica? I dati statistici raccontano infatti di un Messi particolarmente spento durante le semifinali di Champions League, e basti pensare che nel corso della sua carriera ha segnato “solamente” sei reti sulle 112 realizzate in coppa. Sia chiaro, le semifinali sono una gara complicata per qualsiasi giocatore sulla terra, ma è logico che dall’argentino ci si aspetta sempre il top, anche in situazioni estremamente ingarbugliate come quella di ieri sera.

PALLONE D’ORO ADDIO?

Ed ora sono in molti a domandarsi se la Pulce riuscirà davvero ad alzare al cielo il suo sesto pallone d’oro in carriera, alla luce appunto della gara di ieri, una debacle vera e propria dove Messi è stato normalizzato per una sera, incapace di fare male al Liverpool e di trovare quella rete che avrebbe ribaltato totalmente lo scenario. Se non dovesse riuscire a conquistare il Pallone d’Oro di quest’anno, potrà comunque consolarsi con la Scarpa d’Oro, il premio riservato al giocatore che realizza più gol in stagione. L’attaccante blaugrana è al momento in vetta in solitaria a quota 68 reti, seguito da Mbappe del Psg a 60, con il nostro Fabio Quagliarella terzo a 50 marcature. Il bomber della Samp è l’unico italiano in corsa per il titolo. Di seguito il video della prestazione di Messi

IL VIDEO DELLA PROVA DI MESSI CONTRO IL LIVERPOOL

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore