CONDIVIDI
Scaroni, Milan
MILAN, ITALY – SEPTEMBER 23: AC Milan President Paolo Scaroni looks on before the serie A match between AC Milan and Atalanta BC at Stadio Giuseppe Meazza on September 23, 2018 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Gennaro Gattuso non sembra affatto in bilico in casa Milan. Lo ha fatto chiaramente capire il presidente rossonero Paolo Scaroni, che uscendo allo scoperto poco fa, intervistato dall’agenzia Ansa, ha ammesso: «Lunedì sera a San Siro ho visto segnali positivi dalla squadra, che ha sofferto, lottato, e’ rimasta nella partita nonostante le difficoltà. Siamo, nonostante tutto, a tre punti dalla Champions League, sono fiducioso per questo finale di campionato, con sfide non facili, ma per le quali so che tutto il Club sta lavorando con impegno per conseguire il massimo risultato possibile. Sia l’allenatore che i nostri dirigenti sportivi godono della nostra massima fiducia, anche alla luce della corretta gestione delle criticità più recenti».

Roma’s Italian head coach Eusebio Di Francesco reacts during the UEFA Champions League round of 16 second leg football match AS Roma vs Shakhtar Donetsk on March 13, 2018 at the Olympic stadium in Rome. / AFP PHOTO / Filippo MONTEFORTE (Photo credit should read FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)

MILAN, SCARONI BLINDA GATTUSO

Parole che giungono in un momento in cui i rumors sul futuro della panchina del Diavolo si rincorrono. Il nome più caldo per la prossima stagione sarebbe quello di Eusebio Di Francesco, ma il direttore dell’area tecnica, Leonardo, ha fatto sapere ai colleghi di Sky Sport che non sarebbe stata effettuata alcuna proposta all’ex allenatore della Roma, come invece circolante ultimamente. Dichiarazioni di facciata o realtà, quelle di Scaroni e Leonardo su Gattuso? Difficile dare una risposta certa ora come ora, ma è molto probabile che la verità stia nel mezzo, come spesso e volentieri accade. Del resto “esonerare” il tecnico adesso, quando il Milan è ancora in lizza per il quarto posto, sarebbe solamente un clamoroso autogol, così come prendere contatti con un nuovo probabile allenatore. Di contro, sono molti quelli convinti che alla fine Ringhio farà le valigie dopo poco più di una stagione e mezza, a meno che non riesca ad agguantare clamorosamente un posto per la Champions.

Atalanta manager Gian Piero Gasperini (R) celebrates the third goal with players during the UEFA Europa League Group E football match between Everton and Atalanta at Goodison Park in Liverpool, north west England on November 23, 2017. / AFP PHOTO / Oli SCARFF (Photo credit should read OLI SCARFF/AFP/Getty Images)

LA VOLATA CHAMPIONS

Al momento il Diavolo è quinto in classifica, a quota 59, ma l’Atalanta dista tre lunghezze, a 62, e sta attraversando un momento di forma a dir poco esaltante. Anche il calendario sembrerebbe strizzare l’occhio agli uomini di Gasperini, visto che il prossimo weekend i nerazzurri giocheranno in casa contro il Genoa, squadra quest’ultima che non ha più nulla da dare ne da perdere da questo campionato, mentre il Milan dovrà volare a Firenze contro la Fiorentina, compagine malata e allenata dall’ex Vincenzo Montella, che potrebbe trovare nuove motivazioni in una sfida di prestigio come appunto quella contro il Milan. Il turno successivo sarà invece favorevole al Milan, visto che l’Atalanta dovrà volare a Torino per affrontare i campioni d’Italia della Juventus, mentre i rossoneri giocheranno in casa contro il Frosinone. Infine l’ultima gara della stagione: Milan a Ferrara contro la Spal e Atalanta in casa col Sassuolo. La sensazione circolante, al di là delle parole di Scaroni su Gattuso, è che il tutto si giocherà nei prossimi due weekend.

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore