CONDIVIDI
Gattuso (Getty Images)
Gattuso (Getty)

Il Milan ha fatto richiesta alla Lega di Serie A affinché possa spostare la gara in programma domenica 19 maggio, contro il Frosinone. Il motivo è semplice, vorrebbe la contemporaneità con Juventus-Atalanta, che si disputerà appunto domenica prossima alle ore 20:30. Il Diavolo dovrebbe affrontare i ciociari alle ore 18:00, ma vista la lotta Champions League in corso, preferirebbe scendere in campo non sapendo il risultato della sfida dei bergamaschi per non venire condizionati. Una richiesta, quella della società di via Aldo Rossi, che giunge tra l’altro dopo la mozione presentata dalla Juventus, e già approvata, di spostare appunto l’incontro con i nerazzurri previsto inizialmente per le ore 15:00 di domenica prossima.

MILAN-FROSINONE: “SPOSTARE LA GARA ALLE 20:30”

Motivo della richiesta della Juventus, la festa scudetto prevista subito dopo la gara contro gli atalantini, in concomitanza con l’ultimo match casalingo all’Allianz Stadium della stagione. Numerose le proteste dei tifosi rossoneri, che avevano ritenuto ingiusto la non contemporaneità, e lo stesso deve aver pensato la squadra di Gattuso, che ora attende di conoscere se la sua richiesta sia stata accolta o meno. Difficile comunque che la mozione venga rigettata, anche perché non sembrano esservi motivi per non far disputare la gara del Milan in notturna. La cosa certa è che la corsa alla Champions si sta facendo sempre più serrata e soprattutto complicata per i rossoneri. L’Atalanta ha battuto quest’oggi in casa il Genoa con il risultato di due reti a uno, portandosi così a quota 65 punti in classifica, al terzo posto assoluto. I rossoneri, con una gara in meno, distano ora sei punti, 59, e vincere contro la Fiorentina domani sarà cruciale per riportarsi a meno 3 dai nerazzurri, sperando poi magari in un passo falso degli stessi contro la Vecchia Signora. La Juventus non ha più nulla da raccontare in questo campionato, ma sicuramente vorrà chiudere in bellezza la stagione, mandando in vacanza lo Stadium con un bel successo, reso ancora più prestigioso dal fatto di trovarsi di fronte la terza o quarta in classifica.

GATTUSO: “NON PENSIAMO ALLE ALTRE”

E le parole rilasciate ieri dal tecnico del Milan, Gattuso, in conferenza stampa, sembrano proprio sposare la tesi della contemporaneità: «Se perdiamo energie su ciò che succede alle altre squadre arriviamo sgonfi. Il rammarico più grosso è che da gennaio fino a 20 giorni eravamo in zona Champions e abbiamo perso dei punti per strada. Ora pensiamo a rincorrere e vedremo dove arriveremo. Il rammarico è aver mancato l’occasione di dare quell’accelerata». 270 minuti separano i rossoneri dal loro destino…