CONDIVIDI
Juventus’ Italian coach Massimiliano Allegri (L) talks with Juventus’s president Andrea Agnelli during the Media Day in Vinovo, near Turin, on February 12, 2018, on the eve of the UEFA Champions League round of 16 football match between Juventus and Tottenham. / AFP PHOTO / MIGUEL MEDINA (Photo credit should read MIGUEL MEDINA/AFP/Getty Images)

E’ tutto pronto per l’incontro Allegri-Agnelli che deciderà il futuro della panchina della Juventus, e di conseguenza della stessa Vecchia Signora. Il vis-a-vis annunciato la scorsa settimana dal Conte Max ci sarà domani, molto probabilmente in quel di Vinovo. Da una parte il tecnico livornese, che punta a continua la propria esperienza alla Continassa, dall’altra la dirigenza del club torinese, soddisfatta per il lavoro svolto in Italia, ma che ha diversi dubbi per l’esperienza in Champions League, in particolare, alla luce del “colpo del secolo”, lo sbarco di Cristiano Ronaldo a Torino risalente a poco meno di un anno fa. Sia chiaro, cinque scudetti, quattro coppe Italia e due finali di coppa campioni non si dimenticano, ma quest’anno come non mai sembrava davvero possibile la conquista della coppa “dalla grandi orecchie”, in particolare dopo la grande prestazione contro l’Atletico Madrid nei quarti di finale.

Massimiliano Allegri, Juventus
Massimiliano Allegri (Getty Images)

JUVENTUS, ALLEGRI-AGNELLI: DOMANI L’INCONTRO

Peccato però che nel doppio incontro contro l’Ajax i campioni d’Italia in carica siano giunti in condizioni fisiche inguardabile e si siano sciolti come neve al sole. Tra l’altro, oltre a Ronaldo, a Torino sono sbarcati anche gente come Emre Can, Bonucci e Cancelo, calciatori di primissimo livello, a conferma del potenziale enorme dell’undici bianconero. Di conseguenza nulla è da lasciare al caso, e dopo l’incontro di domani potrebbe succedere tutto: sia che le strade di Allegri e della Juventus si separino, sia che invece il matrimonio si rafforzi ulteriormente con un ulteriore prolungamento dell’attuale contratto, che ricordiamo, scadrà al 30 giugno del 2020, al termine della prossima stagione. Il Conte Max, dal suo canto, è convinto della bontà del suo lavoro, e semmai punta il dito su alcuni calciatori che sono mancati nella fase cruciale della stagione, a cominciare dal centrocampista Miralem Pjanic, che recentemente ha strizzato l’occhio al Paris Saint Germain, passando per Dybala, e arrivando fino a Mandzukic, Cancelo e Douglas Costa, tutti giocatori che potrebbero essere ceduti nei prossimi mesi… sempre che la dirigenza accolga le richieste di Allegri.

BERGAMO, ITALY – JANUARY 30: Juventus FC coach Massimiliano Allegri looks on before the TIM Cup match between Atalanta BC and Juventus at Stadio Atleti Azzurri d’Italia on January 30, 2018 in Bergamo, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

TUTTO POTREBBE SUCCEDERE

Alla luce di tale lunghissimo preambolo si capisce come mai in caso di permanenza a Torino del tecnico livornese, la Juventus potrebbe venire quasi rivoluzionata, o vedere perdere alcuni dei volti più noti degli ultimi anni. In vista della stagione ventura la Juventus si è già portata avanti, acquistando Aaron Ramsey a costo zero, ma poi cosa succederà? Se domani arriverà la fumata bianca riceveremo maggiori indicazioni anche sul mercato, ma in caso di fumata nera bisognerà attendere il nuovo allenatore, e a quel punto si ricomincerà da zero in quel di Vinovo…

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore