CONDIVIDI
Atalanta-Lazio, Coppa Italia (web)
Atalanta-Lazio, Coppa Italia

Atalanta-Lazio, finale di Coppa Italia, termina con il risultato di due reti a zero in favore dei biancocelesti. Alla fine la spunta la squadra di Simone Inzaghi che alza così al cielo la sua settima Tim Cup della sua storia e conquista di conseguenza l’accesso matematico all’Europa League 2019-2020. Inoltre, si potrà giocare durante la prossima stagione la Supercoppa Italia contro la Juventus. Tre traguardi importanti a coronamento di un campionato, quello laziale, che sembrava essersi incanalato su binari sbagliati ma che proprio grazie alla vittoria di ieri è svoltato in maniera significativa. Un’Atalanta pericolosa, che ha colpito due pali, e che ha recriminato contro l’arbitro per un tocco di mano in area, ma alla fine i nerazzurri non sono riusciti ad avere la meglio sui padroni di casa, pur giocandosela alla pari e come al solito a viso aperto.

ATALANTA-LAZIO 0-2

Nessuna sorpresa di formazione fra le due squadre, con Gasperini e Inzaghi che mandano in campo gli 11 anticipati largamente nei giorni precedenti, con Milinkovic Savic inizialmente relegato in panchina, non al top della forma. Un primo tempo tutto sommato tranquillo quello della gara dell’Olimpico, dove nessuna delle due formazioni riesce ad esplodere definitivamente, grazie anche ad una disposizione tattica di entrambe pressoché perfetta. Dopo 45 minuti di gioco, Lazio più padrona del campo, con il 60% di possesso palla, ma sono i nerazzurri ad andare più vicino al gol grazie a De Roon, che colpisce un palo al 25esimo minuto di gioco dopo mischia in area. Ed è proprio quest’episodio che farà andare su tutte le furie Gasperini nel post partita, visto che il tiro del nerazzurro è nettamente deviato di mani da Bastos, che però ne Banti ne Calvarese riescono a vedere: sarebbe rigore ed espulsione ma si continua a giocare. Lazio che replica con una solita scorribanda di Correa, fermato però da Masiello sul più bello.

Visualizza questo post su Instagram

YEEEEEEEEEEES!!! WE'RE THE CHAMPIONS 🏆 #VIC7ORY 🏆

Un post condiviso da S.S. Lazio (@official_sslazio) in data:

2° TEMPO: ENTRA MILINKOVIC-SAVIC ED E’ LA SVOLTA

Le due squadre vanno così a riposo sullo zero a zero, e il secondo tempo si apre sulla falsa riga del primo: tanto tatticismo, due squadre messe bene in campo, e poche occasioni. Per il brivido bisogna attendere il 31esimo della ripresa, quando l’Atalanta colpisce un altro legno con il Papu Gomez, che dopo una serie di dribbling in area colpisce l’incrocio esterno. Un’occasione che forse sprona Inzaghi a mandare in campo Milinkovic-Savic: sarà il passaggio chiave del match. Il centrocampista offensivo, a 4 minuti dall’ingresso in campo sblocca infatti il risultato con un colpo di testa dopo corner dalla sinistra, siamo al 35esimo. Gasperini risponde mandando in campo tutti i giocatori offensivi a sua disposizione, ma la Lazio colpisce una seconda volta al 44esimo, con Correa che in contropiede fa fuori mezza difesa bergamasca, e insacca il 2 a 0, confermandosi uomo dai gol pesantissimi dopo la rete in semifinale contro il Milan.