CONDIVIDI
Adani, opinionista Sky
Daniele Adani (Sky)

Anche il grande “nemico” di Massimiliano Allegri, Daniele Adani, noto opinionista di Sky Sport, ha commentato la notizia dell’addio ufficiale del Conte Max alla Juventus, annuncio confermato ieri in conferenza stampa fra le lacrime. Secondo l’ex calciatore, che in passato si è scontrato più volte con la guida tecnica dei campioni d’Italia, c’è una partita che ha segnato la permanenza di Allegri sulla panchina della Vecchia Signora, ed è la sfida fra Juventus e Ajax, il ritorno dei quarti di finale di Champions League in cui i Lancieri hanno vinto all’Allianz Stadium per due reti a uno, decretando la fine dei giochi per la squadra di casa: «La data e la partita che concludono il rapporto con Allegri – afferma – è Juventus-Ajax senza ombra di dubbio». Secondo Adani, la società juventina, in primis il presidente Andrea Agnelli, ha voluto “lasciare il sicuro per rincorrere l’ambito”.

ADANI SU ALLEGRI: “ERA TUTTO CHIARO DOPO JUVENTUS-AJAX”

L’opinionista è infatti convinto che sarà difficilissimo sostituire Massimiliano Allegri per la prossima stagione: «è il sicuro che ti porta garanzie di successo in un determinato tipo di lavoro – argomenta – in una determinata competizione con le sue sicurezze e con la sua capacità di valutazione e ottimizzazione delle performance dei calciatori». Adani ribadisce il proprio pensiero in merito a fatto che Juventus-Ajax ha rappresentato il crocevia di Allegri, come si era già capito a seguito di alcune dichiarazioni del presidente Agnelli, che rilette ora appaiono un po’ sibilline: «La società, che è rappresentata da Andrea Agnelli ed è lui che decide, già ci aveva detto qualcosa dopo quella partita – sostiene – poi In Italia a volte c’è questa tendenza a essere un po’ lenti di comprendonio o a far finta di non capire per poi avere più stupore. Era stato detto ‘certo ha il contratto’, ma quella non era una riconferma. Non c’è stata mai più lontananza dalla conferma che in quest’ultimo mese. E allora dov’è tutto questo stupore?».

Maurizio Sarri, Chelsea
Maurizio Sarri (Getty)

“ECCO I POSSIBILI SOSTITUTI”

Adani ha quindi parlato dei nomi papabili per il sostituto di Allegri, concordando con le indiscrezioni circolanti in queste ultime ore, a cominciare da Mauricio Pochettino, l’allenatore del Tottenham finalista di Champions League, che uscendo allo scoperto pochi giorni fa aveva fatto chiaramente capire che lascerà gli Spurs a fine stagione sia che avesse vinto o perso la coppa. Altro nome caldo per Adani è quello di Maurizio Sarri, ex allenatore del Napoli ora al Chelsea, che potrebbe liberarsi a fine stagione dopo la finale di Europa League in programma a Baku il prossimo 29 maggio.

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore