CONDIVIDI
Leonardo, Milan (Getty Images)
during the serie A match between Cagliari and AC Milan at Sardegna Arena on September 16, 2018 in Cagliari, Italy.

Leonardo sarebbe pronto a dare le dimissioni, dicendo addio al Milan. La notizia è stata riportata stamane da numerose testate sportive autorevoli, compresa La Gazzetta dello Sport e Sky Sport, e racconta di come il rapporto fra il manager brasiliano e i vertici del club di via Aldo Rossi, sarebbero ormai agli sgoccioli. Leonardo viene infatti additato come uno dei principali responsabili del calciomercato di un anno fa di questi tempi, e di conseguenza, se la squadra non dovesse andare in Champions League, una parte della colpa sarebbe anche sua. Il dirigente rossonero percepisce inoltre un ingaggio da 3.5 milioni di euro lordi annui (circa un milione e 700mila euro ogni 12 mesi), e il monte stipendi risulterebbe quindi più leggero per le casse meneghine in caso di addio. La società ha comunque smentito seccamente tale indiscrezione, sottolineando come: «Il rapporto tra Leonardo e l’amministratore delegato Gazidis è positivo e l’intenzione è di andare avanti con un progetto a lungo termine».

MILAN, LEONARDO PRONTO A DIMETTERSI? LA SOCIETÀ SMENTISCE

Resta il fatto che da più parti si parla di possibile rivoluzione per il Diavolo nel caso in cui alla fine la squadra non dovesse giungere al quarto posto, strappando quindi il pass solamente per l’Europa League. A cominciare dal rumors circolante da giorni che vuole l’amministratore delegato Gazidis pronto ad assicurarsi Luis Campos, direttore sportivo portoghese in forza al Lille, club che milita nel campionato francese, la Ligue 1, e che è di proprietà del fondo Elliot (che presidia anche il Milan). Inoltre, sembra che a Leonardo voglia essere affidata dalla Cbf, la federazione calcistica brasiliana, il coordinamento delle squadre nazionali al posto di Edu Gaspar, un incarico senza dubbio interessante e prestigioso. Insomma, tanti piccoli indizi che forse fanno una prova, ma per il momento Leonardo rimane al suo posto, anche perché interrompere questa settimana il rapporto visto il cruciale appuntamento con il prossimo weekend, sarebbe davvero da pazzi.

LA SUA CARRIERA NEL MILAN

Leonardo ha ricoperto praticamente ogni ruolo in casa Milan, vestendo le maglia da giocatore fra il 1997 e il 2001, fortemente voluto dall’allora presidente Silvio Berlusconi, e vincendo lo scudetto con Zaccheroni nella stagione 1998-1999. Tornò a Milanello anche per una breve parentesi nel 2002-2003, l’ultima in cui ha indossato gli scarpini da gioco. Nel 2009-2010 ha invece allenato il Milan succedendo a Carlo Ancelotti: fu un’annata in cui il pubblico si divertì molto, visto il calcio decisamente offensivo messo in pratica da Leonardo, ma il suo lavoro si chiuse a fine stagione per via dei rapporti ormai logori con il presidente Berlusconi, nonostante lo “scudo” tentato dall’ex ad Adriano Galliani.

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore