CONDIVIDI
Guardiola, Sarri (Getty Images)
Guardiola, Sarri (Getty)

In casa Juventus continua a tenere banco la questione del nuovo allenatore, e i nomi caldi sembrerebbero essere due: Pep Guardiola e Maurizio Sarri. Il tecnico del Manchester City appare più un sogno dei tifosi, anche se non mancano gli indizi, mentre la pista che porta all’allenatore toscano sembrerebbe essere più concreta, e soprattutto più semplice da percorrere. Chiaro come le due scelte siano completamente opposte; da una parte abbiamo un top allenatore come Guardiola, il cui ingaggio supera abbondantemente i 20 milioni di euro netti all’anno, che in Italia farebbero circa 37 milioni tasse comprese. Dall’altra il “normale” Maurizio Sarri, che invece si accontenterebbe di un triennale da 6.5 milioni di euro netti a stagione: in poche parole, tre sue annate costerebbero quanto una del solo Guardiola.

JUVENTUS, GUARDIOLA O SARRI IL NUOVO ALLENATORE? 2 SCELTE DIVERSE

Diverse anche le prospettive di mercato, con un Guardiola che rischierebbe di stravolgere la compagine bianconera, o per lo meno, di richiedere almeno 4/5 acquisti di spessore, a differenza invece di Sarri, tecnico che non ha mai fatto richieste esose nelle sue precedenti esperienze. Chiaro che l’appeal dell’allenatore toscano non è lo stesso di quello spagnolo, che a Torino avrebbe quasi l’obbligo di riportare a casa quella Champions League che i tifosi della Juventus aspettano ormai da 23 anni, dalla famosa stagione 1995-1996. C’è da dire, per essere precisi, che Guardiola non è comunque una sicurezza, visto che nelle sue ultime esperienze alla guida del Bayern Monaco prima, e del Manchester City poi, ha sempre fallito l’obiettivo, nonostante squadroni al seguito.

ATTENZIONE A POCHETTINO E KLOPP

Sullo sfondo rimane un Pochettino che domani sera si giocherà la finalissima di Champions League contro il Liverpool con il suo Tottenham, e che ha fatto sapere di essere pronto a vivere una nuova avventura ma che di recente ha mandato messaggi d’amore nei confronti del Manchester City. Già, quei Citizens guidati da Guardiola la cui panchina potrebbe liberarsi nel caso in cui alla fine il catalano sbarcasse a Torino, a chiusura di un cerchio. Insomma, le idee sono molte, ma la sensazione circolante che la Juventus stia lavorando molto bene sotto traccia, per non far emergere alcuna indizio, molto probabilmente perché al lavoro sull’arrivo di un allenatore già sotto contratto come appunto Guardiola e Maurizio Sarri. La settimana prossima dovrebbe comunque essere quella decisiva, non ci resta che iniziare il conto alla rovescia, intanto, godiamoci la finale di Champions League e chissà che nel gruppo di papabili non possa finire anche Klopp, altro grande sogno dei tifosi juventini…

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore