CONDIVIDI
Paulo Fonseca (Getty Images)
Paulo Fonseca (Getty)

Paulo Fonseca sale in cima alla lista dei desideri di casa Roma. Il club giallorosso è ancora alla ricerca del nuovo allenatore per la stagione che verrà, e il portoghese attualmente in forza allo Shakhtar Donetsk sarebbe al momento quello con maggiori chance di sbarcare a Trigoria. Secondo quanto emerso nelle ultime ore, pare che a fare il nome di Fonseca sia stato il consulente Baldini; il tecnico portoghese vuole effettuare il salto di qualità dopo tre anni alla guida dello Shakhtar ed avrebbe già detto sì al progetto dei dirigenti della Roma, quello di costruire una squadra basata soprattutto sui giovani e sui talenti. Pare infatti che Fonseca abbia voglia di lavorare con Zaniolo, che di conseguenza verrebbe blindato a Roma, nonché con Kluivert e Lorenzo Pellegrini, quest’ultimo seguito da vicino da Inter e Juventus. Inoltre, il tecnico lusitano avrebbe già detto sì alla proposta da 2.5 milioni di euro netti annui più bonus per i prossimi tre anni.

PAULO FONSECA: FRA 24/48 ORE LA DECISIONE

La sensazione circolante è che la dirigenza giallorossa deciderà entro domani o al massimo entro mercoledì 5 giugno, anche perché il calciomercato incombe nonché la preparazione in vista della prossima stagione. Se tutto andrà per il verso giusto, la dirigenza giallorossa volerà in Portogallo, dove Paulo sta trascorrendo le vacanze, per l’ultimo step. Non sarà un problema la clausola rescissoria da 5 milioni di euro, visto che il patron degli ucraini, Akhmetov, ha fatto sapere che: «Ci sono club interessati e fra noi c’è un accordo morale, lo lasceremo andare». Anche lo stesso Fonseca, parlando ai microfoni di ProFutbol, ha ammesso: «Nel calcio possono succedere tante cose, l’unica certezza è che non andrò alla Dinamo altrimenti mia moglie si arrabbia». Parole che lasciano aperto ad ogni possibilità, Roma compresa.

DE ZERBI E MOURINHO SULLO SFONDO

La dirigenza vorrebbe puntare su Fonseca per il bel gioco espresso in Ucraina, per la sua capacità di giocare con i giovani, e per il precedente Rudi Garcia, allenatore “outsider” che nella capitale ha comunque convinto nonostante il suo addio in anticipo. Cosa manca quindi per chiudere? Gli ultimi dubbi di una dirigenza che sta pensando nel contempo anche a De Zerbi, allenatore reduce da un’ottima stagione fra le fila del Sassuolo, e che piace molto alla parte italiana del management romanista. Sullo sfondo vi sarebbe anche Mourinho, che uscendo di recente allo scoperto ha spiegato: «Per essere contento non vuol dire necessariamente vincere, che in sostanza è sempre stata la mia essenza. Ma se mi dicessero oggi non ci sono condizioni per vincere, ma vogliamo che tu crei le condizioni per vincere’, valuterei l’offerta». Ma come detto sopra, entro 24/48 ore arriverà il grande annuncio: non ci resta che iniziare il conto alla rovescia…

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore